Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Disposizioni urgenti per incrementare la funzionalità dell'Amministra...

Disposizioni urgenti per incrementare la funzionalità dell'Amministrazione della pubblica sicurezza e della protezione civile.
Decreto Legge

Testo del decreto-legge 10 settembre 2003, n. 253,
coordinato con la Legge di conversione del 6 novembre 2003, n.
300.
 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di assicurare
l’immediato reclutamento del personale della Polizia di Stato per
esigenze funzionali aventi carattere di priorità, fra cui quelle di
concreta attuazione dell’articolo 80, comma 8, della legge 27 dicembre
2002, n. 289, concernente gli interventi in materia di immigrazione e
asilo, nonché di incrementare gli organici del Dipartimento della
protezione civile;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 4 settembre 2003;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro della difesa, con
il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro per la
funzione pubblica; Emana il seguente
decreto-legge:
Art. 1
Accelerazione delle procedure di assunzione
di personale della Polizia di Stato 1. Per l’assunzione di
mille agenti della Polizia di Stato, prevista dall’articolo 80, comma
8, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, nei limiti di spesa ivi
indicati, si provvede:
a) per 550 unità, utilizzando la graduatoria degli idonei del concorso
per allievo agente, indetto con bando in data 8 novembre 1996,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4ª Serie speciale, n. 101 del 20
dicembre 1996 (*);
b) per le rimanenti 450 unità, corrispondenti alla riserva di posti di
cui all’articolo 18, comma 1, del decreto legislativo 8 maggio 2001,
n. 215, assumendo i primi 450 della graduatoria del concorso per
l’accesso nella carriera iniziale della Polizia di Stato, indetto con
bando in data 26 maggio 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4ª
Serie speciale, n. 43 del 1° giugno 1999 (*).
Conseguentemente i posti del predetto concorso disponibili per la
Polizia di Stato sono aumentati da 280 a 730. L’eventuale parte
residua dei 730 posti non coperta dagli idonei della Polizia di Stato
è destinata agli idonei non utilmente collocati nelle graduatorie di
merito del medesimo concorso relative all’accesso nelle carriere
iniziali delle Forze armate e delle altre amministrazioni di cui
all’articolo 18 del predetto decreto legislativo n. 215 del 2001,
previa selezione e secondo le modalità ed i criteri stabiliti con
decreto del Capo della polizia-Direttore generale della pubblica
sicurezza, d’intesa con il Capo di stato maggiore della difesa. Per i
posti eventualmente ancora non coperti, si provvede mediante concorso
riservato esclusivamente ai volontari in ferma prefissata o in ferma
breve delle Forze armate, comunque reclutati, che abbiano concluso il
periodo di ferma da non più di due anni.
2. Nei limiti delle autorizzazioni ad assumere e della relativa spesa
definite, per la Polizia di Stato, dal decreto del Presidente della
Repubblica 31 luglio 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 198
del 27 agosto 2003, ai sensi dell’articolo 34, commi 5 e 6, della
legge 27 dicembre 2002, n. 289, l’Amministrazione della pubblica
sicurezza può riammettere in servizio, in deroga a quanto previsto
dall’articolo 132, quarto comma, del testo unico delle disposizioni
concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, di cui (**)
al decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, il
personale già appartenente ai ruoli del personale dirigente e
direttivo della Polizia di Stato, trasferito, ai sensi dell’articolo
5, comma 3, della legge 31 marzo 2000, n. 78, ad altre amministrazioni
pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30
marzo 2001, n. 165.
————
(*) Così modificato dalla Legge di conversione del 6 novembre 2003,
n. 300.
(**) Così aggiunto secondo la Legge di conversione del 6 novembre
2003, n. 300. Art. 1-bis (*)(Modifica all’articolo
5-bis del decreto-legge 6 maggio 2002, n. 83, convertito, con
modificazioni, dalla legge 2 luglio 2002, n. 133). 1. All’ articolo
5-bis, comma 1, del decreto-legge 6 maggio 2002, n. 83, convertito,
con modificazioni, dalla legge 2 luglio 2002, n. 133, dopo le parole:
“incarichi istituzionali di governo” sono inserite le seguenti:
“nazionali e dell’Unione europea nonché ad altre personalità, da
individuare con decreto del Ministro dell’interno”.
————
(*) Articolo così aggiunto dall’Allegato della Legge di conversione
del 6 novembre 2003, n. 300. Art. 2 (*)
Disposizioni in materia di personale del Dipartimento
della protezione civile
————
(*) Così soppresso secondo la Legge di conversione n. 300 del 6
novembre 2003.

Chimici.info