Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Differimento del termine stabilito per l'autoliquidazione del premio I...

Differimento del termine stabilito per l'autoliquidazione del premio I.N.A.I.L. 2000-2001.
Decreto Ministeriale

MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALEVisto
l’art. 10 del decreto-legge 30 dicembre 1987, n. 536,
convertito, con modificazioni, nella legge 29 febbraio 1988, n. 48,
sulla delegificazione di talune disposizioni di legge e regolamenti in
materia previdenziale, interessanti le gestioni dell’I.N.P.S. e
dell’I.N.A.I.L.;Visto l’art. 2, comma 1, lettera b), punto
1), del decreto legislativo 19 novembre 1998, n. 422;Vista la delibera
n. 5 del 7 febbraio 2001, adottata in via d’urgenza dal
Presidente dell’Istituto nazionale per l’assicurazione
contro gli infortuni sul lavoro (I.N.A.I.L.), da sottoporre a ratifica
del consiglio di amministrazione, recante differimento dei termini
stabiliti per l’autoliquidazione dei premi 2000/2001;Vista la
conforme deliberazione adottata dal Consiglio dei Ministri nella
seduta del 7 febbraio 2001;Decreta:È approvata la delibera
presidenziale dell’I.N.A.I.L. n. 5 del 7 febbraio 2001, recante
proroga al 23 marzo 2001 dei termini stabiliti dagli articoli 28 e 44
del testo unico, approvato con decreto del Presidente della Repubblica
30 giugno 1965, n. 1124, e successive modificazioni, limitatamente
all’autoliquidazione 2000/2001, fermo restando che, entro il 20
febbraio 2001, dovrà essere corrisposto, a titolo di acconto,
un importo pari al 60% del versamento dovuto al 16 marzo 2000, in
dipendenza dell’autoliquidazione 1999/2000.La predetta delibera,
nel testo allegato, costituisce parte integrante del presente
decreto.AllegatoDIFFERIMENTO DEL TERMINE STABILITO PER
’AUTOLIQUIDAZIONE 2000/2001Il presidente
dell’I.N.A.I.L.Visto il decreto legislativo 30 giugno 1994, n.
479 e successive modificazioni;Visto il decreto del Presidente della
Repubblica 24 settembre 1997, n. 367;Vista la delibera del consiglio
di amministrazione dell’Istituto n. 1 dell’11 gennaio
2001, con la quale era stato differito al 16 marzo il termine
stabilito per l’autoliquidazione dei premi, limitatamente
all’anno 2001;Vista la nota del Ministero del lavoro in data 30
gennaio 2001, con la quale è stata rappresentata la
necessità che – per esigenze di tesoreria – sia previsto alla
scadenza naturale del mese di febbraio, un versamento in acconto;Preso
atto dei risultati dei successivi contatti intervenuti con
rappresentanti del Ministero del lavoro e del tesoro;Visti gli artt.
28 e 44 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n.
1124;Visto l’art. 18 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n.
241, nel testo modificato dall’art. 2, comma 1, lettera b) del
decreto legislativo 19 novembre 1998, n. 422, che ha disposto
l’unificazione dei termini e delle modalità per i
pagamenti fiscali e contributivi al giorno 16 del mese di
scadenza;Ritenuta l’opportunità di differire il termine
per l’autoliquidazione 2000/2001 al 23 marzo 2001, prevedendo
comunque il pagamento, entro il 20 febbraio, di un acconto pari al 60%
del versamento dovuto al 16 marzo 2000 in dipendenza
dell’autoliquidazione 1999/2000;Verificata la
compatibilità del differimento del termine con le esigenze di
liquidità derivanti dalla gestione, ivi compreso
l’assolvimento degli impegni assunti in dipendenza del contratto
di cessione e cartolarizzazione dei crediti;Visto il decreto-legge 30
dicembre 1987, n. 536, convertito in legge 29 febbraio 1998, n. 48,
ed, in particolare, l’art. 10;Ravvisata l’esigenza di
adottare il provvedimento richiesto dai Dicasteri vigilanti prima
della prossima seduta del Consiglio dei Ministri, al quale il
provvedimento stesso dovrà essere sottoposto per la conforme
deliberazione;Ritenuta l’urgenza di provvedere al riguardo
avvalendosi della facoltà di cui all’art. 3, comma 1,
lettera c) del decreto del Presidente della Repubblica n. 367/1997,
già citato;Delibera a modifica della precedente deliberazione
del Consiglio di amministrazione n. 1 dell’11 gennaio 2001, di
prorogare al 23 marzo 2001 i termini stabiliti dagli articoli 28 e 44
del testo unico, approvato con decreto del Presidente della Repubblica
30 giugno 1965, n. 1124 e successive modificazioni, limitatamente
all’autoliquidazione 2000/2001, fermo restando che entro il 20
febbraio 2001 dovrà essere corrisposto a titolo di acconto un
importo pari al 60% del versamento dovuto al 16 marzo 2000 in
dipendenza dell’autoliquidazione 1999/2000.La presente
deliberazione sarà inviata al Ministero del lavoro e della
previdenza sociale, per l’emanazione del relativo decreto a
norma di legge, previa conforme deliberazione del Consiglio dei
Ministri.La presente deliberazione sarà altresì
sottoposta a ratifica del consiglio di amministrazione nella prima
seduta utile.

Chimici.info