Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Recante quattordicesimo adeguamento al progresso tecnico della dir. 67...

Recante quattordicesimo adeguamento al progresso tecnico della dir. 67/548/CEE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disp. leg., regolamentari e amm. relative alla classificazione, all'imballaggio e all'etichettatura delle sostanze pericolose.
Direttiva della Commissione CE

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITA’ EUROPEE,visto il trattato che
istituisce la Comunità economica europea,vista la direttiva
67/548/CEE del Consiglio, del 27 giugno 1967, concernente il
ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e
amministrative relative alla classificazione, all’imballaggio e
all’etichettatura delle sostanze pericolose, modificata da ultimo
dalla direttiva 79/831/CEE, in particolare l’articolo 19,considerando
che, ai sensi dell’articolo 15, paragrafo 2 della direttiva 67/548/CEE
i recipienti contenenti talune sostanze pericolose destinate all’uso
domestico devono essere muniti di chiusure di sicurezza per i bambini
e recare un’indicazione di pericolo avvertibile al tatto;considerando
che, ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 2 della direttiva 88/379/CEE
del Consiglio i recipienti contenenti talune categorie di sostanze
pericolose offerti o venduti al dettaglio devono essere muniti di
chiusura di sicurezza per i bambini e/o recare un’indicazione di
pericolo avvertibile al tatto;considerando che tutte le forme di
imballaggi sufficientemente resistenti ai bambini, in particolare
quelli approvati dalle norme internazionali, possono essere
considerati imballaggi muniti di chiusura di sicurezza per
bambini;considerando che le specifiche tecniche relative a detti
dispositivi sono contenute nell’allegato IX, parti A e B della
direttiva 67/548/CEE; che l’articolo 19 della direttiva 79/831/CEE
dispone che l’allegato IX sia sottoposto alla procedura del comitato
per l’adeguamento al progresso tecnico;considerando che il disposto
della presente direttiva è conforme al parere del comitato per
l’adeguamento al progresso tecnico delle direttive volte
all’eliminazione degli ostacoli tecnici agli scambi nel settore delle
sostanze e dei preparati pericolosi,HA ADOTTATO LA PRESENTE
DIRETTIVA:Articolo 1Il testo dell’allegato IX della direttiva
67/548/CEE è sostituito dal testo dell’allegato alla presente
direttiva (*).————(*) Il quattordicesimo adeguamento
è stato realizzato con Direttiva della Commissione 91/410/CEE
del 22 luglio 1991.Questa norma ha provveduto a sostituire il testo
dell’allegato IX della norma quadro (chiusure di sicurezza per la
protezione dei bambini e dispositivi che permettono di rilevare i
pericoli al tatto) definendone meglio i contenuti e dettando le
specifiche tecniche di tali disposizioni (art. 1 e allegato).Le
disposizioni di questo provvedimento dovevano essere applicate dagli
Stati Membri entro e non oltre il 1° novembre 1992.Questa
direttiva è pubblicata sulla G.U.C.E. L228 del 17 Agosto
1991.Articolo 21. Entro il 1° agosto 1992 gli Stati
membri adottano e pubblicano i testi delle disposizioni necessarie per
conformarsi alla presente direttiva e ne informano immediatamente la
Commissione. Tali disposizioni saranno d’applicazione al più
tardi entro il 1° novembre 1992.2. Le misure prese dagli Stati
membri a norma del paragrafo 1 devono fare esplicito riferimento alla
presente direttiva, oppure devono contenere tale riferimento al
momento della loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale. Il tipo di
riferimento è deciso dagli Stati membri (*).————(*)
Il quattordicesimo adeguamento è stato realizzato con Direttiva
della Commissione 91/410/CEE del 22 luglio 1991.Questa norma ha
provveduto a sostituire il testo dell’allegato IX della norma quadro
(chiusure di sicurezza per la protezione dei bambini e dispositivi che
permettono di rilevare i pericoli al tatto) definendone meglio i
contenuti e dettando le specifiche tecniche di tali disposizioni (art.
1 e allegato).Le disposizioni di questo provvedimento dovevano essere
applicate dagli Stati Membri entro e non oltre il 1° novembre
1992.Questa direttiva è pubblicata sulla G.U.C.E. L228 del 17
Agosto 1991.Articolo 3Gli Stati membri sono destinatari
della presente direttiva (*).————(*) Il quattordicesimo
adeguamento è stato realizzato con Direttiva della Commissione
91/410/CEE del 22 luglio 1991.Questa norma ha provveduto a sostituire
il testo dell’allegato IX della norma quadro (chiusure di sicurezza
per la protezione dei bambini e dispositivi che permettono di rilevare
i pericoli al tatto) definendone meglio i contenuti e dettando le
specifiche tecniche di tali disposizioni (art. 1 e allegato).Le
disposizioni di questo provvedimento dovevano essere applicate dagli
Stati Membri entro e non oltre il 1° novembre 1992.Questa
direttiva è pubblicata sulla G.U.C.E. L228 del 17 Agosto
1991.ALLEGATOIl testo dell’allegato IX è sostituito
dal testo seguente:”ALLEGATO IXPARTE ADisposizioni di sicurezza
per la protezione dei bambini1. Imballaggi richiudibiliLe chiusure di
sicurezza per bambini utilizzate per imballaggi richiudibili devono
rispondere alla norma ISO 8317 (edizione 1° luglio 1989) che
riguarda gli ”Imballaggi di sicurezza per i bambini – Requisiti
e metodi di prova degli imballaggi richiudibili“ adottata
dall’Organizzazione internazionale per la standardizzazione (ISO).2.
Imballaggi non richiudibili (p.m.)3. Osservazioni1. La
conformità con la norma suddetta può essere attestata
unicamente dai laboratori che soddisfano le norme europee EN serie
45000.2. Casi particolariSe appare evidente che un imballaggio
è sufficientemente sicuro per i bambini, in quanto essi non
possono avere accesso al suo contenuto senza l’aiuto di un utensile,
il saggio può non essere effettuato.In tutti gli altri casi, e
quando vi sono sufficienti ragioni per dubitare dell’efficacia di una
chiusura di sicurezza per bambini adottata, l’autorità
nazionale può chiedere al responsabile dell’immissione sul
mercato di fornirle un attestato rilasciato da un laboratorio di
saggio di cui al punto 1 precedente, nel quale si certifica:- che il
tipo di chiusura è tale da non richiedere saggi secondo la
norma ISO sopraindicata: oppure- che la chiusura in questione,
sottoposta ai saggi previsti dalla norma ISO sopraindicata, è
conforme alle prescrizioni imposte.PARTE BDispositivi che permettono
di rilevare i pericoli al tattoLe specifiche tecniche relative ai
dispositivi che consentono di rilevare i pericoli al tatto devono
essere conformi alla norma EN 272 (edizione 20 agosto 1989), relativa
all’avvertimento tattile di un pericolo.“

Chimici.info