Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Pubblicazione degli elenchi dei professionisti di cui alla legge 7 dic...

Pubblicazione degli elenchi dei professionisti di cui alla legge 7 dicembre 1984, n. 818, concernente nullaosta provvisorio per le attività soggette ai controlli di prevenzione incendi, modifica degli articoli 2 e 3 della legge 4 marzo 1982, n. 66, e norme integrative dell'ordinamento del Corpo nazionale dei vigili del fuoco
Decreto Ministeriale

IL MINISTRO DELL’INTERNO
Vista la legge 7 dicembre 1984, n. 818, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 338 del 10 dicembre 1984;
Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia n. 27 del 3 febbraio 1942;
Vista la legge 26 luglio 1965, n. 966, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica Italiana n. 204 del 10 agosto 1965;
Visto il decreto del Ministro dell’interno 25 marzo 1985,
pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 95 del 22 aprile 1985, concernente le procedure
e requisiti per l’autorizzazione e l’iscrizione dei professionisti
negli elenchi del Ministero dell’interno di cui alla legge 7 dicembre
1984, n. 818;
Visto il decreto del Ministro dell’interno di concerto con il Ministro
dell’industria, del commercio e dell’artigianato in data 16 febbraio
1982, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 98 del 9 aprile 1982;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n.
577, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
n. 229 del 20 agosto 1982;
Visto il decreto del Ministro dell’interno del 16 novembre 1983,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 339
del 12 dicembre 1983;
Visto il decreto del Ministro dell’interno del 2 agosto 1984,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 246
del 6 settembre 1984;
Vista la legge 20 maggio 1991, n. 158, che ha fissato al 31
dicembre 1991 il termine ultimo per il completamento delle istanze per
ottenere il rilascio del nullaosta provvisorio di prevenzione incendi;
Visto il telegramma 12623/4101 del 29 luglio 1991 con il quale il
Ministero dell’interno ha fissato al 31 dicembre 1991 il termine
ultimo per la concessione, da parte degli ordini e collegi
professionali, delle autorizzazioni provvisorie di cui al titolo II
del decreto ministeriale 25 marzo 1985, uniformando il suddetto
termine a quello utile per il completamento delle istanze di nullaosta
provvisorio di prevenzione incendi di cui alla legge sopracitata n.
158/91; Decreta:Art. 1
Finalità
1. Ai fini dell’approvazione del progetto o del rilascio del
certificato di prevenzione incendi, i comandi provinciali dei vigili
del fuoco, oltre agli accertamenti ed alle valutazioni direttamente
eseguite, possono richiedere certificazioni rilasciate, nei limiti
delle rispettive competenze, dai professionisti iscritti negli ordini
o collegi provinciali ed elencati nell’allegato A al presente decreto.
2. Rimane fissata al 31 dicembre 1991, pertanto, la data di cessazione
della validità delle autorizzazioni provvisorie rilasciate dagli albi
professionali, ai sensi dell’art. 9 del decreto ministeriale 25 marzo
1985, in regime di nullaosta provvisorio di prevenzione incendi di
cui alla legge 7 dicembre 1984, n. 518.Art. 2
Definizioni Certificazione: Le certificazioni di cui al
precedente art. 1 sono costituite dalle relazioni tecniche di calcolo
a dagli attestati di collaudo o di verifica che i professionisti di
cui all’allegato A, previa richiesta dei comandi provinciali dei
vigili del fuoco, possono emettere limitatamente al settore della
prevenzione incendi elencati nel successivo art. 3 e che i comandi
stessi possono acquisire in aggiunta o in luogo degli accertamenti e
delle valutazioni direttamente eseguite ai fini dell’approvazione del
progetto o del rilascio del certificato di prevenzione incendi.
Sono altresì certificazioni le perizie giurate di cui agli articoli 2
e 4 della legge 7 dicembre 1984, n. 818. Art. 3
Campo di applicazione Le certificazioni di cui ai precedenti
articoli 1 e 2, prodotte conformemente alle indicazioni degli articoli
15 e 18 del decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n.
577, possono essere rilasciate in relazione ai seguenti settori
della prevenzione incendi:
impianti di protezione antincendio;
resistenza al fuoco delle strutture portanti e di separazione;
carico d’incendio.Art. 4
Aggiornamento degli elenchi
1. Il Ministro dell’interno provvede all’aggiornamento annuale degli
elenchi contenuti nell’allegato A al presente decreto.
A tal fine, nel rispetto delle procedure e dei requisiti per
l’iscrizione stabiliti agli articoli 3, 4, 5, 6 e 7 del decreto
ministeriale 25 marzo 1985 e di quant’altro regolamentato con
lettera circolare 16624/4101 del 5 ottobre 1989 e con circolare 32
MI.SA. (90)21 del 21 dicembre 1990, gli ordini e collegi interessati
inviano al Ministero dell’interno – Direzione generale della
protezione civile e dei servizi antincendi, i nominativi dei
professionisti che abbiano fatto apposita domanda di iscrizione.
2. Gli invii di cui al precedente comma 1, devono essere riferiti al
31 dicembre di ogni anno.
Si intende pertanto abrogato il disposto dell’art. 6, comma 4, del
decreto ministeriale 26 marzo 1985 circa la semestralità
dell’invio dei nominativi dei professionisti da iscriversi negli
elenchi in questione.Sono altresì annuali e riferite alla stessa data
del 31 dicembre di ogni anno, le comunicazioni di cui al comma 5 del
medesimo art. 6. Art. 5
Autorizzazioni provvisorie
1. Nelle more della pubblicazione degli aggiornamenti di cui all’art.
4, gli ordini e i collegi professionali, previo accertamento e
valutazione dei requisiti richiesti per l’iscrizione, rilasciano a
domanda del professionista, una dichiarazione di sussistenza dei
requisiti medesimi con la quale il professionista medesimo è
autorizzato ad emettere in via provvisoria le certificazioni di cui
agli articoli 1 e 2.
2. I professionisti in possesso della predetta dichiarazione possono
rilasciare le certificazioni sull’intero territorio nazionale,
indipondentemente dall’ordine o collegio di appartenenza; nel
rilasciare le dette certificazioni, devono allegare copia della
dichiarazione di cui al precedente comma.
3. Le autorizzazioni provvisorie di cui al precedente articolo cessano
di validità alla data di pubblicazione degli aggiornamenti
immediatamente successivi alla data di rilascio delle autorizzazioni
stesse.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Chimici.info