Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Vendita di petrolio agevolato in recipienti da 20 Kg
Circolare Mini...

Vendita di petrolio agevolato in recipienti da 20 Kg
Circolare Ministeriale

A seguito di istanze presentate dalle società
interessate e di intese intercorse tra questo Ministero ed i Dicasteri
delle Finanze e dell’Industria e del Commercio, venne emanata da
quest’ultima Amministrazione, in data 29 novembre 1961, una circolare
concernente la vendita del petrolio agevolato per uso riscaldamento
domestico in lattine presso i punti di vendita stradali di
carburanti.In tale circolare, diramata ai sigg. Prefetti della
Repubblica, è stato disposto quanto segue:«Da parte di
alcune società è stata fatta presente la
necessità di poter provvedere alla vendita di petrolio
agevolato per uso riscaldamento domestico in lattine presso le
stazioni di servizio per la distribuzione di carburanti.Questo
Ministero ha interpellato sull’argomento, per la parte di propria
competenza, il Ministero delle Finanze ed il Ministero dell’Interno, i
quali si sono espressi in senso favorevole a che le SS.LL., ai sensi
dell’art. 8 del D.P.R. 28 giugno 1955, n. 620, autorizzino, previo
parere delle Amministrazioni Comunali sul cui territorio si trovano le
stazioni di servizio, l’immagazzinamento e la vendita in idonei
locali, del petrolio agevolato di cui trattasi.Il Ministero
dell’Interno, sentita anche la Commissione Consultiva per le sostanze
esplosive ed infiammabili ha però fatto presente che
l’immagazzinamento di detto petrolio presso le stazioni di servizio
all’uopo autorizzate, potrà avvenire soltanto per un
quantitativo massimo di kg. 500 e che il prodotto stesso dovrà
essere venduto eclusivamente in lattine originali sigillate della
capacità massima di litri 5, con esclusione di qualsiasi
travaso o vendita in recipienti portati dal cliente.Ciò stante,
si comunica che questo Ministero, in conformità ai pareri
formulati sull’argomento dalle predette Amministrazioni, non ha nulla
in contrario a che le SS.LL. rilascino, ai sensi delle norme
summenzionate, alle Aziende che ne facciano richiesta, autorizzazioni
per il deposito, presso le stazioni di servizio, di petrolio agevolato
per uso riscaldamento domestico, sempreché il quantitativo
massimo di prodotto immagazzinato non superi i kg. 500 e la vendita
avvenga esclusivamente in recipienti originali sigillati della
capacità massima di litri 5.La rispondenza dei locali adibiti
all’immagazzinamento ed alla vendita del petrolio di cui sopra
dovrà, comunque, essere sempre accertata dal locale Comando dei
Vigili del Fuoco, a cui compete il rilascio del relativo certificato
di prevenzione incendi».Alcune società successivamente
hanno fatto presente la necessità di poter effettuare la
vendita del petrolio agevolato in recipienti sigillati da kg. 15-20
presso i punti di vendita stradale di carburanti e hanno chiesto la
modifica in tal senso della limitazione indicata nella circolare sopra
citata.In accoglimento di tale richiesta questo Ministero, di concerto
con i precitati Dicasteri sentito anche il parere della Commissione
Consultiva per le sostanze esplosive ed infiammabili, è venuto
nella determinazione, fermo restando però il quantitativo
massimo di kg 500 da immagazzinare nonché le altre
modalità indicate nella citata circolare, di consentire che la
capacità massima dei singoli recipienti sigillati sia portata
da litri 5 a kg. 20.Tanto si comunica per norma dei Comandi in
indirizzo.

Chimici.info