Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Approvazione di delibere dell'istituto nazionale contro gli infortuni ...

Approvazione di delibere dell'istituto nazionale contro gli infortuni sul lavoro
Decreto Ministeriale

Il Ministro del lavoro e della previdenza socialeVisti gli
articoli 10, commi 1 e 2, e 13 del decreto-legge 30 dicembre 1987, n.
536, sulla delegificazione di talune disposizioni di legge e
regolamenti in materia previdenziale;Viste le delibere 1, 2, 3, 4, 5 e
6 adottate dal consiglio di amministrazione dell’Istituto nazionale
per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro nella riunione del
22 dicembre 1987;Vista la deliberazione del 23 dicembre 1987 con la
quale il Consiglio dei Ministri ha approvato le predette
delibere;Decreta:Sono approvate, conformemente alla deliberazione del
Consiglio dei Ministri citata in premessa, le delibere 1, 2, 3, 4, 5 e
6 del 22 dicembre 1987 assunte dal consiglio di amministrazione
dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul
lavoro in materia di delegificazione delle norme relative:alla
presentazione delle denunce degli infortuni e delle malattie
professionali;al pagamento delle rendite;alla rendicontazione ai fini
della copertura degli oneri contributivi per l’erogazione dell’assegno
mensile a favore dei superstiti di assicurati;alla rivalutazione
dell’assegno di incollocabilità a favore dei lavoratori
invalidi;alla verifica dei titoli e dei documenti giustificativi della
spesa per prestazioni previdenziali;alla conservazione della
documentazione amministrativa.Le predette delibere, nel testo
allegato, costituiscono parte integrante del presente decreto.Il
presente decreto, con i relativi allegati, sarà pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.ISTITUTO NAZIONALE
PER L’ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORODelibera
1Estratto dal verbale della sedutadel consiglio di amministrazione
del 22 dicembre 1987(Omissis).REGOLAMENTAZIONEin
materia di denuncia degli infortuni e delle malattie professionali, ai
sensi dell’art. 10, comma 1, del decreto-legge 30 ottobre 1987, n.
442.(Omissis).Il consiglio di amministrazioneVisto
l’art. 10, comma 1, del decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442;Ritenuta
l’opportunità di modificare la procedura relativa alla
presentazione all’Istituto delle denunce degli infortuni e delle
malattie professionali prevista dal testo unico approvato con decreto
del Presidente della Repubblica n. 1124/1965;Vista la relazione della
Direzione generale;Visto il parere espresso dalla prima commissione –
Affari di natura istituzionale, nella seduta del 15 dicembre
1987;Sentito il direttore generale, il quale ha espresso parere
favorevole all’adozione del provvedimento;Visto il decreto legislativo
del Capo provvisorio dello Stato 13 maggio 1947, n. 438, ratificato
con legge 5 gennaio 1953, n. 35;Delibera:1) L’art. 13 del testo unico
approvato con decreto del Presidente della Repubblica n. 1124/1965
è modificato come segue:il comma primo è così
sostituito:"La denuncia dei lavori e delle modificazioni di essi,
la denuncia degli infortuni e tutte le comunicazioni all’Istituto
assicuratore debbono essere fatte nella sede circoscrizionale
dell’Istituto assicuratore nella quale si svolgono i lavori, salvo una
diversa sede stabilita dall’Istituto medesimo, e sui moduli dallo
stesso predisposti";il comma 2 e il comma 3, introdotto
quest’ultimo dall’art. 17 della legge n. 251/1982, sono soppressi.2)
L’art. 53 del predetto testo unico è modificato come segue:al
primo comma, dopo le parole "la denuncia di infortunio deve
essere fatta", sono aggiunte le parole "con le
modalità di cui all’art. 13";al quinto comma, dopo le
parole "la denuncia delle malattie professionali deve essere
trasmessa", sono aggiunte le parole "sempre con le
modalità di cui all’art. 13".3) L’art. 54 del citato testo
unico è modificato come segue:l’ultimo comma è
sostituito dal seguente:"Per i datori di lavoro soggetti
all’obbligo dell’assicurazione la denuncia deve essere fatta secondo
il modulo previsto dall’art. 13".La presente delibera sarà
sottoposta all’approvazione ministeriale, ai sensi dell’art. 10, comma
2, del decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442.Delibera 2Estratto del
verbale della sedutadel consiglio di amministrazione del 22 dicembre
1987(Omissis).REGOLAMENTAZIONEdella procedura relativa al
pagamento delle rendite, ai sensi dell’art. 10, comma 1, del
decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442.(Omissis).Il consiglio di
amministrazioneVisto l’art. 10, comma 1, del decreto-legge 30 ottobre
1987, n. 442;Ritenuta l’opportunità di modificare la procedura
relativa al pagamento delle rendite prevista dal testo unico approvato
con decreto del Presidente della Repubblica n. 1124 del 1965;Vista la
relazione della Direzione generale;Visto il parere espresso dalla
prima commissione – Affari di natura istituzionale, nella seduta del
15 dicembre 1987;Sentito il direttore generale, il quale ha espresso
parere favorevole all’adozione del provvedimento;Visto il decreto
legislativo del Capo provvisorio dello Stato 13 maggio 1947, n. 438,
ratificato con legge 5 gennaio 1953, n. 35;Delibera:1) L’art. 107 del
testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica n.
1124/1965 è modificato come segue:il primo comma è
sostituito dal seguente"Le rendite per inabilità
permanente e quelle ai superstiti sono pagate a rate posticipate
mensili".2) L’art. 74 del suddetto testo unico è
modificato come segue:il terzo comma è sostituito dal
seguente:"Gli importi delle rendite mensili sono arrotondati al
migliaio più prossimo: per eccesso quelli uguali o superiori
alle lire cinquecento, per difetto quelli inferiori a tale
cifra".La presente delibera sarà sottoposta
all’approvazione ministeriale, ai sensi dell’art. 10, comma 2, del
decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442.Delibera 3Estratto dal
verbale della sedutadel consiglio di amministrazione del 22 dicembre
1987(Omissis)REGOLAMENTAZIONEai sensi dell’art. 10, comma 1,
del decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442, della rendicontazione
annuale al Ministero del lavoro e della previdenza sociale, prescritta
ai fini della copertura degli oneri contributivi relativi alla
erogazione dello speciale assegno continuativo mensile di cui all’art.
8 della legge n. 248 del 1976.(Omissis).Il consiglio di
amministrazioneVisto l’art. 10, comma 1, del decreto-legge 30 ottobre
1987, n. 442;Ritenuta l’opportunità di regolamentare la
rendicontazione annuale del Ministero del lavoro e della previdenza
sociale prescritta ai fini della copertura degli oneri contributivi
relativi alla erogazione dello speciale assegno continuativo mensile
di cui all’art. 8 della legge n. 248 del 1976;Vista la relazione della
Direzione generale;Visto il parere espresso dalla prima commissione –
Affari di natura istituzionale, nella seduta del 15 dicembre
1987;Sentito il direttore generale, il quale ha espresso parere
favorevole all’adozione del provvedimento;Visto il decreto legislativo
del Capo provvisorio dello Stato 13 maggio 1947, n. 438, ratificato
con legge 5 gennaio 1953, n. 35;Delibera:Le disposizioni di cui
all’ultimo comma dell’art. 8 della legge 5 maggio 1976, n. 248, sono
modificate come segue:"Ai fini dell’erogazione dei contributi di
cui al presente articolo, dopo il primo anno di applicazione della
presente legge, l’Inail dovrà trasmettere entro il 31 marzo di
ogni anno al Ministero del lavoro e della previdenza sociale il
rendiconto riferito al precedente esercizio della separata gestione di
cui al precedente art. 6".La presente delibera sarà
sottoposta all’approvazione ministeriale, ai sensi dell’art. 10, comma
2, del decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442.Delibera 4Estratto dal
verbale della sedutadel consiglio di amministrazione del 22 dicembre
1987(Omissis).REGOLAMENTAZIONEai sensi dell’art. 10, comma
primo, del decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442, della procedura
relativa alla rivalutazione dell’assegno di
incollocabilità.(Omissis).Il consiglio di
amministrazioneVisto l’art. 10, comma 1, del decreto-legge 30 ottobre
1987, n. 442;Ritenuta l’opportunità di modificare la procedura
relativa alla rivalutazione dell’assegno d’incollocabilità
prevista dall’art. 10, secondo comma, della legge 5 maggio 1976, n.
248;Vista la relazione della Direzione generale;Visto il parere della
prima commissione – Affari di natura istituzionale, espresso nella
seduta del 15 dicembre 1987;Sentito il direttore generale, il quale ha
espresso parere favorevole all’adozione del provvedimento;Visto il
decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 13 maggio 1947,
n. 438, ratificato con legge 5 gennaio 1953, n. 35;Delibera:Le
disposizioni di cui al secondo comma dell’art. 10 della legge n.
248/1976 sono modificate come segue:"L’importo di tale assegno
è rivalutato con la cadenza prevista per le rendite e per le
altre prestazioni economiche continuative previste per gli assicurati
contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali".La
presente delibera sarà sottoposta all’approvazione
ministeriale, ai sensi dell’art. 10, comma 2, del decreto-legge 30
ottobre 1987, n. 442.Delibera 5Estratto del verbale della sedutadel
consiglio di amministrazione del 22 dicembre
1987(Omissis).REGOLAMENTAZIONEai sensi dell’art. 10, comma 1,
del decreto-legge 30 ottobre 1987, n. 442, della procedura di
liquidazione della spesa di cui all’art. 19 del decreto del Presidente
della Repubblica 18 dicembre 1979, n. 696.(Omissis).Il consiglio
di amministrazioneVisto l’art. 10, comma 1, del decreto-legge 30
ottobre 1987, n. 442;Visto l’art. 19, secondo comma, del decreto del
Presidente della Repubblica 18 dicembre 1979, n. 696, che, ai fini
della liquidazione della spesa per prestazioni previdenziali, consente
all’Inps di svolgere in via succes…

[Continua nel file zip allegato]

Chimici.info