Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Modificazioni al D.M. 1/3/1974, recante norme per l'abilitazione alla ...

Modificazioni al D.M. 1/3/1974, recante norme per l'abilitazione alla conduzione di generatori a vapore
Decreto Ministeriale

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Di
concerto con IL MINISTRO DELL’INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E
DELL’ARTIGIANATO
Visto il regio decreto-legge 9 luglio 1926, n. 1331, che
costituisce l’Associazione nazionale per il controllo della
combustione, convertito nella legge 16 giugno 1927, n. 1132;
Visto il regio decreto 12 maggio 1927, n. 824, concernente
l’approvazione del regolamento di esecuzione del precitato regio
decreto-legge n. 1331;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 novembre 1955, n.
1530, che modifica gli articoli 29 e 30 del regolamento di cui al
citato regio decreto n. 824;
Visto il decreto luogotenenziale 10 agosto 1945, n. 474, concernente
la ripartizione delle attribuzioni e del personale tra il Ministero
dell’industria e del commercio ed il Ministero del lavoro e della
previdenza sociale;
Visto il decreto interministeriale 1° marzo 1974 recante norme per
l’abilitazione alla conduzione di generatori di vapore;
Considerato che il Ministero della difesa, alcuni istituti statali di
istruzione tecnica e gli ispettorati del lavoro hanno prospettato
l’opportunità di modificare il decreto ministeriale 1° marzo 1974,
al fine di renderlo più aderente alle attuali necessità delle
categorie interessate a conseguire l’abilitazione alla conduzione di
generatori di vapore;
Ritenuta la necessità di provvedere alle modifiche richieste, al fine
di agevolare l’attività applicativa delle norme contenute nel citato
decreto ministeriale 1° marzo 1974; Decreta:Art. 1
La lettera a) del primo comma dell’art. 6 del decreto ministeriale 1°
marzo 1974 è sostituita dalla seguente:
“a) sia in possesso di laurea di ingegneria o di laurea in chimica
industriale, di diploma di istituto tecnico nautico – sezione
macchinisti o di istituto tecnico industriale limitatamente alle
specializzazioni: fisica industriale, industrie metalmeccaniche,
industria navalmeccanica, meccanica, meccanica di precisione,
termotecnica o di diploma di maturità professionale riconosciuto ad
essi equipollente oppure sia in possesso del certificato di 20 grado,
rilasciato a norma del presente decreto, da almeno un anno, purchè
abbia compiuto gli studi di istruzione obbligatoria”.Art. 2
I commi secondo e terzo dell’art. 16 del decreto ministeriale 1° marzo
1974 sono sostituiti dai seguenti:
“Ai medesimi sono dovuti, inoltre, quando debbono recarsi fuori dal
luogo di residenza, le indennità di missione ed il rimborso delle
spese di viaggio, secondo le norme vigenti per la categoria di
appartenenza.
All’esperto di cui al punto 3) dell’art. 29 del regio decreto 12
maggio 1927, n. 824, modificato con decreto del Presidente della
Repubblica 15 novembre 1955, numero 1530, qualora sia estraneo
all’amministrazione pubblica, compete, ai sensi dell’art. 28 della
legge 18 dicembre 1973, n. 836, il trattamento di missione previsto
per i dipendenti dello Stato in attività di servizio, con qualifica
non superiore a quella di dirigente generale”.Art. 3
Al secondo comma dell’art. 18 del decreto ministeriale 1° marzo
1974, sono soppresse le parole “trascriverne sul certificato i
connotati”.Art. 4
I commi terzo e quarto dell’art. 20 del decreto ministeriale 1° marzo
1974 sono sostituiti dai seguenti:
“Sono equipollenti al certificato di 2° grado:
a) il titolo di capitano di macchina o di aspirante capitano di
macchina della Marina mercantile;
b) il certificato di nomina a capo meccanico di 1a, 2a e 3a classe
della Marina militare;
c) il certificato di nomina a secondo capo meccanico della Marina
Militare o il certificato di nomina a sergente meccanico della Marina
militare congiunto al certificato di frequenza, con buon esito, del
corso di istruzione generale professionale (I.G.P.).
Sono equipollenti al certificato di 3° grado:
d) il certificato di nomina a sergente meccanico della Marina
mercantile;
e) il certificato di nomina a meccanico navale di 1a classe della
Marina mercantile”.Art. 5
L’art. 21 del decreto ministeriale 1° marzo 1974 è sostituito dal
seguente:
“l riconoscimento delle equipollenze di cui al precedente articolo è
ammesso entro e non oltre il periodo di cinque anni dalla cessazione
del servizio alla conduzione di generatori di vapore, presso
l’amministrazione che ha rilasciato il titolo o
certificato”.Art. 6
La lettera b) dell’art. 26 del decreto ministeriale 1° marzo 1974
è sostituita dalla seguente:
“b) i certificati di 2° grado generale e particolare, rilasciati ai
sensi del decreto interministeriale 13 agosto 1937, sono equiparati al
certificato di 2° grado, previsto dall’art. 1 del presente
decreto”.Art. 7
Gli allegati 1 e 3 annessi al decreto ministeriale 1° marzo
1974 sono sostituiti rispettivamente dagli allegati 1 e 2 annessi
al presente decreto.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.Allegato IProspetto delle sessioni di
esami peril conseguimento
dell’abilitazione alla conduzione di generatori di vapore da tenersi
periodicamente
(omissis)Allegato IIMod…….(1)
Ministerodel Lavoro
e della Previdenza Sociale
Associazione Nazionale
per il Controllo della Combustione
(legge 16 giugno 1927, n. 1132) Ispettorato Provinciale del
Lavoro di ……………………………………..
CERTIFICATO DI ABILITAZIONE
PER LA CONDOTTADEI GENERATORI DI VAPORE(1) Approvato con decreto
ministeriale 1° marzo 1974 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
99 del 16 aprile 1974) e successive modificazioni MINISTERO
DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Ispettorato Provinciale del
Lavoro di ………………………………. CERTIFICATO DI
ABILITAZIONE
PER LA CONDOTTA DEI GENERATORI DI VAPORE Fotografia
Firma del
titolare…………………………………………………………………………………………..
Nome e
Cognome…………………………………………………………………………………………..
Luogo di
nascita……………………………………………………………………………………………..
Provincia di……………………………………………..Data
di nascita……………………………… Avvertenza: Il
conduttore deve essere sempre in grado di esibire il presente
certificato ad ogni richiesta di funzionari ed agenti.
N……………………………..del Registro
Ispettorato provinciale del lavoro di
………………………………………………….
CETIFICATO DI ABILITAZIONE DI………………………GRADO
(1) il capo dell’Ispettorato provinciale del lavoro
di…………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
Visto il risultato degli esami sostenuti dinanzi la commissione
esaminatrice di……….
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
………………………………..in
data……………………………………………………………….
Autorizza
il
sig……………………………………………………………………………………………………………
a condurre (2)
………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
…………………….addì……………………….19……………….
Il capo dell’ispettorato provinciale del lavoro
……………………………………………………………..
_____________
(1) Indicare il grado in lettere
(2) Ripetere la dizione di cui all’art. 1 (classifica patente)
comprendente il certificato conseguito
N…………………..del Registro Ispettorato
provinciale del lavoro di
…………………………………………… CERTIFICATO
DI ABILITAZIONE DI………………………….GRADO (1)
per equipollenza od equiparazione (art. 20 o 26)
Il Capo dell’Ispettorato provinciale
di……………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
Visto il
(2)……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………………………………………….
rilasciato……………………………….in
data…………………………………………………………..
Autorizzail
sig……………………………………………………………………………………………………………
a condurre
(3)……………………………………………………………………………………………..
…………………………addì…………………….19….
Il capo dell’Ispettorato provinciale del lavoro
……………………………………………………………….
_______________
(1) Indicare il grado in lettere
(2) Precisare il titolo o il certificato del quale è in possesso il
titolare e la relativa equipollenza o equiparazione ai sensi degli
articoli 20 o 26 del decreto ministeriale.
(3) Indicare la producibilità del generatore di…

[Continua nel file zip allegato]

Chimici.info