Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Riconoscimento di efficacia dei dispositivi a frizione per l'arresto d...

Riconoscimento di efficacia dei dispositivi a frizione per l'arresto di fine corsa adottati nei paranchi elettrici. NB: deroga all'art. 176, primo comma, lettera a) del D.P.R. N. 547
Decreto Ministeriale

IL MINISTRO PER IL LAVORO E LA PREVIDENZA SOCIALEVisto l’art.
395, ultimo comma, del decreto del Presidente della Repubblica
27aprile 1955, n. 547, concernente il riconoscimento di efficacia di
nuovi mezzi o sistemi di sicurezza diversi da quelli previsti
dall’anzidetto decreto;Visto l’art. 176, primo comma, del citato
decreto n. 547 concernente gli organi di avvolgimento delle funi o
catene, il quale stabilisce che gli apparecchi e gli impianti di
sollevamento e di trasporto per trazione, provvisti di tamburi di
avvolgimento e di pulegge di frizioni, come pure gli apparecchi di
sollevamento a vite, devono essere muniti di dispositivi che
impediscano: a) l’avvolgimento e lo svolgimento delle funi o catene o
la rotazione della vite oltre le posizioni limite prestabilite ai fini
della sicurezza in relazione al tipo o alle condizioni di uso
dell’apparecchio (dispositivo di arresto automatico di fine
corsa)";Ritenuto che le tecniche di costruzione dei paranchi
elettrici affidano la funzione dell’anzidetto dispositivo di arresto
automatico di fine corsa a particolari dispositivi a
frizione;Ritenuto, altresì, che dispositivi a frizione adottati
in singoli paranchi sono stati già riconosciuti efficaci a
norma dello anzidetto art. 395;Ritenuta l’opportunità di
emanare un decreto che consenta l’utilizzazione generalizzata, nei
paranchi elettrici, di tali dispositivi a frizione, dopo che è
stata accertata la loro efficienza;Sentito il comitato per
l’attuazione delle norme costituito in seno alla commissione
consultiva permanente per la prevenzione degli infortuni e l’igiene
del lavoro;Decreta:Art. 1E’ riconosciuta l’efficacia, a norma
dell’art. 395, ultimo comma, del decreto del Presidente della
Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, dei dispositivi a frizione per
l’arresto di fine corsa, adottati nei paranchi elettrici.Art. 2E’
ammessa l’adozione dei dispositivi di cui all’art. 1, in luogo di
quanto previsto dall’art. 176, primo comma, lettera a), del decreto
del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, alle seguenti
condizioni:a) i paranchi siano progettati e costruiti in modo da
rispettare le disposizioni di sicurezza nelle condizioni di
funzionamento dei dispositivi;b) i prototipi di serie e non di serie
dei paranchi siano preventivamente sottoposti sperimentazione e
collaudo da parte dell’Ente nazionale per la prevenzione degli
infortuni ed abbiano superato, con esito positivo, le prove relative
all’efficienza dei dispositivi. Il possesso di questi requisiti
è comprovato dallo apposito certificato rilasciato dall’Ente
nazionale per la prevenzione degli infortuni;c) siano riportate sui
paranchi, in maniera indelebile e visibile, le indicazioni
comprendenti il numero del certificato, relative alle prove di cui
alla lettera b).Il presente decreto sarà pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Chimici.info