Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

Modifiche ed integrazioni alla L. 4 marzo 1958, n. 179, concernente l'...

Modifiche ed integrazioni alla L. 4 marzo 1958, n. 179, concernente l'istituzione e l'ordinamento della Cassa nazionale di previdenza ed assistenza per gli ingegneri ed architetti ed abrogazione della L. 6 ottobre 1964, n. 983, recante modificazioni alla predetta legge n. 179.

INGEGNERE, ARCHITETTO E GEOMETRA
C) Previdenza per gli ingegneri e gli architetti
L. 11 novembre 1971, n. 1046 (1).

Modifiche ed integrazioni alla L. 4 marzo
1958, n. 179 (2), concernente l’istituzione e
l’ordinamento della Cassa nazionale di
previdenza ed assistenza per gli ingegneri ed
architetti ed abrogazione della L. 6 ottobre
1964, n. 983 (3), recante modificazioni alla
predetta legge n. 179.

1. ……………………………………………….(4).

2. ……………………………………………….(5).

3. L’articolo 4 della legge 4 marzo 1958, numero 179 (2), Š
abrogato a decorrere dal 1ø gennaio 1972.

4. Con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta
del Ministro per il lavoro e la previdenza sociale, sentito il
Comitato nazionale dei delegati, entro sei mesi dalla
pubblicazione della presente legge, il regolamento di attuazione
della Cassa approvato con il D.P.R. 31 marzo 1961, n. 521 (6),
sar… modificato in relazione a quanto disposto dalla presente
legge (6/a).

5. Il contributo previsto dall’articolo 24 della legge 4
marzo 1958, n. 179 (2), Š dovuto per tutti i progetti ed
elaborati tecnici che secondo le norme vigenti sono di
competenza di ingegneri o architetti o che siano comunque
redatti da ingegneri o architetti, concernenti costruzioni,
impianti o qualsiasi altra opera, per cui occorra
l’approvazione, l’autorizzazione, la concessione, il collaudo,
la registrazione in pubblici registri o altro analogo atto
amministrativo.
Il limite massimo, entro il quale pu• essere stabilito il
contributo di cui al comma precedente, Š elevato al 2 per mille.
Per i progetti ed elaborati tecnici relativi a case di tipo
popolare il contributo Š ridotto alla met….
Il contributo Š dovuto da coloro che eseguono direttamente o
da coloro per conto dei quali si esegue la costruzione,
l’impianto o l’opera. Esso Š commisurato al costo della
costruzione, dell’impianto o dell’opera, quando il costo
medesimo risulta dagli atti amministrativi indicati nel primo
comma; negli altri casi la determinazione del costo Š effettuata
ai sensi del terzo comma dell’art. 24 della L. 4 marzo 1958, n.
179 (2).
Il contributo non Š dovuto:
a) per i progetti ed elaborati tecnici redatti, in
adempimento di un rapporto di lavoro, da ingegneri ed architetti
alle dipendenze dei datori di lavoro i quali provvedono alla
realizzazione degli impianti, delle costruzioni o delle opere
cui si riferiscono i progetti e gli elaborati stessi;
b) per i progetti ed elaborati tecnici redatti e
sottoscritti, nei limiti di rispettiva competenza, da iscritti
negli albi di altre professioni tecniche.
Il rilascio degli atti amministrativi previsti nel primo comma
del presente articolo Š subordinato alla prova dell’avvenuto
pagamento del contributo (6/b).

6. A decorrere dal 1ø gennaio 1972 saranno restituiti dalla
Cassa a tutti gli interessati i contributi individuali versati
in misura ridotta, che non abbiano dato luogo a liquidazione di
pensione, con la maggiorazione degli interessi legali maturati.
Su domanda degli interessati, da presentarsi entro il 1ø
gennaio 1973, in luogo della restituzione dei contributi di cui
al comma precedente, anche nel caso di cessazione
dell’iscrizione alla Cassa, si provveder… a corrispondere il
trattamento pensionistico nella misura prevista dalle
disposizioni di legge e regolamentari vigenti alla data di
entrata in vigore della presente legge, proporzionalmente
ridotta in relazione agli anni di contribuzione risultanti alla
data del 31 dicembre 1971. Tale trattamento sar… corrisposto al
verificarsi delle condizioni previste dalle predette norme.

7. [Agli ingegneri ed architetti per i quali cessi l’obbligo
di iscrizione alla Cassa e che possano far valere almeno cinque
anni di contribuzione, Š data facolt… di chiedere
l’autorizzazione a proseguire l’iscrizione per conseguire il
diritto a pensione, mediante versamento di contributi volontari
annui.
Per ottenere l’autorizzazione prevista dal precedente comma,
gli interessati devono presentare domanda entro un anno dalla
data di cessazione dell’iscrizione obbligatoria.
L’autorizzazione decorre dal primo giorno del mese successivo a
quello di presentazione della domanda.
L’importo dei contributi volontari di cui al primo comma sar…
stabilito ogni due anni, con decreto del Ministro per il lavoro
e la previdenza sociale, in misura pari al contributo
individuale degli iscritti obbligatoriamente alla Cassa,
maggiorata del contributo stesso moltiplicato per il rapporto
fra le entrate per contributi sul costo delle opere e quelle per
contributi individuali verificatesi nel biennio precedente. I
contributi saranno versati nei termini e con le modalit…
previste per i contributi individuali obbligatori.
In sede di prima applicazione della presente legge, il termine
di un anno per la presentazione della domanda decorre dal primo
giorno del mese successivo a quello di pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale del decreto di cui al terzo comma del
presente articolo] (6/c).

8. Le amministrazioni competenti a rilasciare gli atti
amministrativi previsti nell’articolo 5 della presente legge
sono tenute a fornire alla Cassa tutte le informazioni e gli
elementi da essa richiesti ai fini dell’assolvimento delle sue
funzioni.

9. A decorrere dall’anno 1971, ai titolari di pensione a
carico della Cassa Š corrisposta una 13 mensilit… da erogarsi
nel mese di dicembre, in misura pari ad un dodicesimo della
pensione annua in godimento.

10. Gli ingegneri e gli architetti che non si siano avvalsi di
quanto previsto dagli articoli 17 e 18 del decreto del
Presidente della Repubblica 31 marzo 1961, n. 521 (7), possono,
entro il termine perentorio di un anno dall’entrata in vigore
della presente legge, esercitare la facolt… di riscatto delle
annualit… di contribuzione necessario per conseguire il diritto
alla pensione base o all’integrazione, alle condizioni e con le
modalit… stabilite dal predetto articolo 18.
La disposizione del comma precedente si applica anche ai
superstiti di ingegneri e architetti deceduti nel periodo
corrente tra la data di entrata in vigore della legge 4 marzo
1958, n. 179 (8), e la fine del semestre immediatamente
successivo all’entrata in vigore del decreto del Presidente
della Repubblica 31 marzo 1961, n. 521 (7).

11. Sono estesi alla Cassa tutti i benefici, privilegi ed
esenzioni tributarie concessi all’Istituto nazionale della
previdenza sociale.

12. ………………………………………………(9).

13. ……………………………………………..(10).

14. La legge 6 ottobre 1964, n. 983, recante modificazioni
alla legge 4 marzo 1958, n. 179, Š abrogata.
(1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 16 dicembre 1971, n.
317.
(2) Riportata al n. C/I.
(3) Recante modifiche agli artt. 2, 9 e 13 della L. 4
marzo 1958, n. 179, riportata al n. C/I.
(4) Modifica l’art. 23, L. 4 marzo 1958, n. 179,
riportata al n. C/I.
(5) Sostituisce l’art. 3, L. 4 marzo 1958, n. 179,
riportata al n. C/I.
(6) Riportato al n. C/II.
(6/a) Per il regolamento, vedi il D.P.R. 30 maggio 1975,
n. 301, riportato al n. C/XIII.
(6/b) Vedi, ora, l’art. 13, L. 3 gennaio 1981, n. 6,
riportata al n. C/XIX.
(6/c) Abrogato dall’art. 28, L. 3 gennaio 1981, n. 6,
riportata al n. C/XIX.
(7) Riportato al n. C/II.
(8) Riportata al n. C/I.
(9) Aggiunge un comma all’art. 13, L. 4 marzo 1958, n.
179, riportata al n. C/I.
(10) Aggiunge gli artt. 5 bis e 5 ter alla L. 4 marzo
1958, n. 179, riportata al n. C/I.

Chimici.info