2004che modifica il regolamento (CE) n. 2099/2002

2004che modifica il regolamento (CE) n. 2099/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce un comitato per la sicurezza marittima e la prevenzione dell'inquinamento provocato dalle navi (comitato COSS) e recante modifica dei regolamenti in materia di sicurezza marittima e di prevenzione dell'inquinamento provocato dalle navi.
Regolamento della Commissione CE

  G.U.U.E. del 06/03/2004 n.L 68 LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,
visto il trattato che istituisce la Comunità europea,
visto il regolamento (CE) n. 2099/2002 del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 5 novembre 2002, che istituisce un comitato per la
sicurezza marittima e la prevenzione dell’inquinamento provocato dalle
navi (comitato COSS) e recante modifica dei regolamenti in materia di
sicurezza marittima e di prevenzione dell’inquinamento provocato dalle
navi, in particolare l’articolo 7,
considerando quanto segue:
(1) Il regolamento (CE) n. 2099/2002 ha istituito il comitato COSS.
(2) Il comitato COSS è incaricato di accentrare i compiti dei comitati
istituiti ai sensi della legislazione comunitaria in materia di
sicurezza marittima, di prevenzione dell’inquinamento provocato dalle
navi e di tutela delle condizioni di vita e di lavoro a bordo delle
navi.
(3) Tutta la nuova legislazione comunitaria in materia di sicurezza
marittima deve prevedere il ricorso al comitato COSS.
(4) L’articolo 6 della direttiva 2002/6/CE del Parlamento europeo e
del Consiglio, del 18 febbraio 2002, sulle formalità di dichiarazione
delle navi in arrivo e/o in partenza da porti degli Stati membri della
Comunità stabilisce che la Commissione è assistita dal comitato
istituito conformemente all’articolo 12, paragrafo 1, della direttiva
93/75/CEE del Consiglio. Il suddetto comitato è stato sostituito
dal comitato COSS per effetto del regolamento (CE) n. 2099/2002.
(5) L’articolo 28 della direttiva 2002/59/CE del Parlamento europeo e
del Consiglio, del 27 giugno 2002, relativa all’istituzione di un
sistema comunitario di monitoraggio del traffico navale e
d’informazione e che abroga la direttiva 93/75/CEE del Consiglio
stabilisce che la Commissione è assistita da un comitato.
(6) L’articolo 9 del regolamento (CE) n. 782/2003 del Parlamento
europeo e del Consiglio, del 14 aprile 2003, sul divieto dei composti
organostannici sulle navi stabilisce che la Commissione è assistita
dal comitato COSS.
(7) L’articolo 11 della direttiva 2003/25/CE del Parlamento europeo e
del Consiglio, del 14 aprile 2003, concernente requisiti specifici
di stabilità per le navi ro/ro da passeggeri stabilisce che la
Commissione è assistita dal comitato COSS.
(8) Conformemente all’articolo 7 del regolamento (CE) n. 2099/2002,
l’articolo 2, paragrafo 2, di tale regolamento è modificato al fine di
inserirvi la menzione degli atti comunitari che conferiscono
competenze di esecuzione al comitato COSS, entrati in vigore dopo
l’adozione del regolamento stesso.
(9) Le misure stabilite dal presente regolamento sono conformi al
parere del comitato per la sicurezza marittima,
HA ADOTTATO IL SEGUENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1
Le seguenti lettere sono aggiunte all’articolo 2, paragrafo 2,
del regolamento (CE) n. 2099/2002:
“p) la direttiva 2002/6/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del
18 febbraio 2002, sulle formalità di dichiarazione delle navi in
arrivo e/o in partenza da porti degli Stati membri della Comunità;
q) la direttiva 2002/59/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del
27 giugno 2002, relativa all’istituzione di un sistema comunitario di
monitoraggio del traffico navale e d’informazione e che abroga la
direttiva 93/75/CEE del Consiglio;
r) il regolamento (CE) n. 782/2003 del Parlamento europeo e del
Consiglio, del 14 aprile 2003, sul divieto dei composti organostannici
sulle navi;
s) la direttiva 2003/25/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del
14 aprile 2003, concernente requisiti specifici di stabilità per
le navi ro/ro da passeggeri.”
Articolo 2
Il presente regolamento entra in vigore il giorno della
pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e
direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Documento allegato

A questa pagina é allegato un file.

Scarica l file allegato