Sostanze chimiche prodotte o importate: obbligo di registrazione entro maggio 2018 | Chimici.info

Sostanze chimiche prodotte o importate: obbligo di registrazione entro maggio 2018

Il 31 maggio 2018 è il termine ultimo indicato dal regolamento Reach per la registrazione delle sostanze prodotte o importate nello spazio economico europeo

sostanze_chimiche_13
image_pdf

Le imprese che producono o importano sostanze chimiche nello Spazio economico europeo tra 1 e 100 tonnellate hanno l’obbligo di registrarle entro il 31 maggio 2018 presso l’Agenzia europea per le sostanze chimiche. A ricordarlo è una nota del ministero dello Sviluppo Economico.

Questa data rappresenta l’ultimo termine stabilito dal regolamento ‘Reach‘: se le imprese non rispetteranno questa scadenza, non potranno più immettere legalmente tali sostanze sul mercato.

In quanto l’operazione di registrazione può richiedere cospicue risorse in termini di tempo, costi e competenze, è bene che fin da adesso le imprese comincino a verificare l’esistenza di obblighi ai sensi del Reach e, nel caso, pianificare la gestione delle proprie registrazioni per l’ultimo termine fissato.

La scadenza riguarda tutti coloro che fabbricano sostanze chimiche o le importano da paesi non appartenenti all’Ue in quantitativi superiori a 1 tonnellata all’anno; anche chi fabbrica o importa un prodotto (miscela, articolo) potrebbe essere obbligato alla registrazione, in quanto questo potrebbe contenere sostanze che devono essere registrate singolarmente.

Il regolamento Reach, spiega il Mise, non va inteso solo come obbligo ma anche come strumento di valorizzazione dell’attività dell’impresa: “Una corretta gestione dei prodotti chimici”, spiega il Ministero, “consente alle imprese di risparmiare sui costi di sicurezza, di migliorare la propria immagine in termini di sostenibilità, di innovare prodotti, processi e accedere a nuovi mercati”.

Esiste uno sportello informativo dedicato al tema, istituito dal Mise: è l’helpdesk REACH.

L’Echa coordina la raccolta dei dati a livello europeo in stretto raccordo con la Commissione Europea ed è impegnata a sua volta a fornire assistenza. Le imprese possono registrarsi gratuitamente sul sito dell’Echa.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sostanze chimiche prodotte o importate: obbligo di registrazione entro maggio 2018 Chimici.info