Sistri, nuove scadenze e sanzioni con il decreto Milleproroghe 2015 | Chimici.info

Sistri, nuove scadenze e sanzioni con il decreto Milleproroghe 2015

Quali sono le novita' principali di interesse per i chimici in tema di Sistri fissate dal decreto Milleproroghe 2015?

wpid-25767_rifiutichimici.jpg
image_pdf

Il “Decreto Milleproroghe”, pubblicato il 31 dicembre 2014, determina le nuove scadenze e le sanzioni relative al Sistri, il Sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti, che ha un impatto rilevante sull’attività delle imprese chimiche.

Il Milleproroghe, che dovrà essere convertito in Legge entro il 1° marzo 2015, stabilisce che le sanzioni relative alla mancata iscrizione al Sistri e all’omesso pagamento del contributo annuale verranno applicate a partire dal 1° febbraio 2015.

Le imprese obbligate ad aderire al Sistri – principalmente produttori di rifiuti pericolosi con più di 10 dipendenti, trasportatori e gestori di rifiuti pericolosi – dovranno pertanto provvedere quanto prima al pagamento del contributo annuale Sistri per il 2014, nel caso non sia stato già effettuato.

Per quanto riguarda le sanzioni relative alle regole operative del Sistri, è prevista la sospensione fino al 31 dicembre 2015. Viene così prorogato per tutto il 2015 il regime transitorio (o “doppio binario”) che, per i rifiuti pericolosi, prevede l’utilizzo del Sistri e la tenuta dei tradizionali registri e formulari di trasporto dei rifiuti. Anche nel 2015, quindi, verranno applicate le sanzioni relative alla corretta tenuta dei registri e dei formulari “cartacei”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sistri, nuove scadenze e sanzioni con il decreto Milleproroghe 2015 Chimici.info