Sicurezza in laboratorio: nuovi solventi non tossici e ecocompatibili | Chimici.info

Sicurezza in laboratorio: nuovi solventi non tossici e ecocompatibili

wpid-3900_chimici.jpg
image_pdf

Gli scienziati dell’Università di Leicester stanno lavorando alla nuove tecnologie per sostituire gli acidi e i solventi chimici dannosi per l’operatore, perché cancerogeni o tossici che sono attualmente utilizzati in molti processi.

Il team di ricercatori del dipartimento di chimica dell’Università di Leicester ha ricevuto a questo scopo oltre 1 milione di euro di finanziamenti per sviluppare questi solventi ecocompatibili. Questi nuovi liquidi nuovi saranno un “drop-in” per la tecnologia e potranno sostituire le sostanze attualmente in uso, e in qualche caso anche addirittura migliorare i processi .

Il dottor Karl Ryder, responsabile del programma riferisce: “Uno dei nostri obiettivi è quello di migliorare l’ambiente di lavoro per le persone all’interno del settore manifatturiero, sostituendo solventi acidi o basici con liquidi ionici.”

Il finanziamento ottenuto porterà avanti un il programma di ricerca avviato 4 anni e mezzo fa da un altro progetto UE (www.IONMET.eu). I finanziamenti sono stanziati per  tre progetti:

POLYZION è finanziato per un valore complessivo di 3,5 milioni di euro. Questo progetto mira a mettere a punto una batteria ecologica economica, ricaricabile per i veicoli elettrici.

RECONIF è il programma che mira a realizzare dei solventi ionici liquidi per estrarre i metalli al posto degli acidi forti o alcali. Il progetto si focalizzerà sul recupero dei metalli pesanti dai rifiuti domestici.

ASPIS avrà inizio nel 2010, e mira a sviluppare una nuova tecnologia per il trattamento superficiale dei circuiti che si trovano in molti dispositivi elettronici. I processi attualmente in uso sono problematici e costosi e ASPIS mirerà a fornire un metodo alternativo.

Dottor Ryder ha commentato: “I fondi che abbiamo ricevuto porteranno avanti alcuni degli aspetti più promettenti del lavoro iniziato con IONMET. I tre progetti prevedono la possibilità di applicare le nuove tecnologie che prevedono l’uso di liquidi ionici nell’industria manifatturiera, fornendo delle alternative più sicure e più eco-sostenibile alle attuali metodologie in uso”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Sicurezza in laboratorio: nuovi solventi non tossici e ecocompatibili Chimici.info