Rifiuti da imballaggio, Cnr e Conai insieme per la ricerca | Chimici.info

Rifiuti da imballaggio, Cnr e Conai insieme per la ricerca

wpid-22043_rifiutiimballaggio.jpg
image_pdf

Ideare e sviluppare nuove modalità di riciclo dei rifiuti da imballaggio: è questo il cuore dell’accordo quadro siglato nei giorni scorsi da Conai, il Consorzio nazionale imballaggi e dal Consiglio nazionale delle ricerche. La collaborazione in fase di ricerca, che durerà tre anni e che prevede, per i primi due, un investimento da 800 mila euro, permetterà a Conai di rafforzare il suo impegno nell’innovazione scientifica e tecnologica, attraverso collaborazioni con università, enti di ricerca e centri studi, allo scopo di ideare nuove tecnologie di prevenzione, riciclo o recupero dei rifiuti di imballaggio nell’ottica di una sempre maggiore compatibilità ambientale.

Con questa firma, in particolare, verranno attivati due progetti che puntano a valorizzare le componenti residuali dei processi di selezione dei rifiuti di imballaggio, incrementando, al contempo, le quantità avviate a riciclo. Il primo progetto, relativo al riciclo di scarti eterogenei e “multimateriale” post-consumo, ha l’obiettivo di utilizzare gli scarti come fonte per nuovi compositi, completamente riciclati. I materiali potenzialmente interessati sono gli scarti di cartoni poliaccoppiati derivanti dal processo di spappolamento in cartiera (pulping) di poliaccoppiati flessibili plastica/alluminio post-consumo e di miscele di poliolefine.

Il secondo progetto riguarda la valorizzazione di frazioni miste di poliolefine incluse di altre plastiche post consumo e la valutazione del decadimento delle loro proprietà come conseguenza del loro ripetuto utilizzo e riciclo. L’obiettivo è mettere a punto un processo di riciclo meccanico per miscele eterogenee di plastiche che renda compatibili polimeri differenti al fine di realizzare nuovi materiali in alternativa al recupero energetico.

“Attraverso un uso integrato di conoscenze e tecnologie sviluppate in ambiti disciplinari diversi, Cnr e Conai favoriranno la produzione e la circolazione di nuove tipologie di materiali da imballaggio, maggiormente biocompatibili, dal ciclo di vita più ampio e caratterizzati da un basso impatto ambientale”, ha dichiarato Luigi Nicolais, presidente Cnr. “Obiettivi, questi, che favoriranno l’innovazione dell’intero ciclo produttivo e avranno ricadute positive per l’economia del settore”. Oltre alla collaborazione con il Cnr, Conai svilupperà altri progetti di ricerca con università e stazioni sperimentali con l’obiettivo di migliorare la riciclabilità e le rese nel riciclo di plastica, vetro e acciaio.

Copyright © - Riproduzione riservata
Rifiuti da imballaggio, Cnr e Conai insieme per la ricerca Chimici.info