Raffineria Eni di Gela, si' alla riconversione 'green' | Chimici.info

Raffineria Eni di Gela, si’ alla riconversione ‘green’

wpid-25179_ministrifirmanoenigela.jpg
image_pdf

C’è l’ok per la riconversione verde della raffineria Eni di Gela: presso il ministero dello Sviluppo economico è stato infatti siglato lo scorso 6 novembre un protocollo d’intesa alla presenza del ministro Federica Guidi, del vice ministro Claudio De Vincenti e dell’ad di Eni, Claudio Descalzi.

Con la firma del documento viene garantito il mantenimento di tutti i posti di lavoro, compresi quelli dell’indotto, e l’impegno all’utilizzo del sito gelese per l’insediamento di una bioraffineria nonché come base logistica per l’on e l’offshore e la nascita di un nuovo centro di alto livello per la sicurezza nel settore dei biocarburanti.

A sottoscrivere il test tutte le parti interessate dalla lunga vertenza: la Regione Sicilia con il presidente Rosario Crocetta, il sindaco di Gela Angelo Fasulo, l’Eni con il Chief Down Stream & Industrial Operations Officer Salvatore Sardo e il presidente della raffineria di Gela Claudio Zacchigna, Confindustria Sicilia, le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali dei chimici e le Rsu.

Copyright © - Riproduzione riservata
Raffineria Eni di Gela, si’ alla riconversione ‘green’ Chimici.info