L'eroe di tutti i tempi è un chimico | Chimici.info

L’eroe di tutti i tempi è un chimico

wpid-1379_FritzHaber.jpg
image_pdf

Qual è lo scienziato che con le sue scoperte avrebbe giovato di più all’umanità? A sorpresa al primo posto della hit parade c’è un chimico.

Si tratta di Fritz Haber, il chimico tedesco che riuscì a produrre l’ammoniaca mediante la combinazione dei suoi elementi costituenti, l’azoto e l’idrogeno, metodo in seguito noto come processo Haber-Bosch, che gli fece vincere il Premio Nobel nel 1918. Fu una figura alquanto controversa (per la sua implicazione nell’uso bellico delle armi chimiche) ma ebbe il grande merito di aprire la strada ai fertilizzanti azotati, indispensabili per l’agricoltura, che si stima abbiano salvato 2,7 miliardi di vite grazie all’aumento dei raccolti.

Ancora un chimico al terzo posto, Norman Borlaug (245 milioni) per la messa a punto di una semente di grano ad alto rendimento. E al quarto c’è ancora un chimico, Abel Wolman con il merito di aver diffuso l’acqua potabile in zone dov’era assente, grazie all’uso del cloro. L’originale classifica è opera di un sito Internet americano, www.scienceheroes.com dedicato alla divulgazione scientifica per i giovani, che mette in luce i veri eroi di tutti i tempi, ovvero gli scienziati illustri, “ordinandoli” in base alla loro effettiva utilità sociale, e dunque del numero di vite umane che le loro invenzioni avrebbero permesso di salvare.

Ma soprattutto la classifica lascia riflettere sul ruolo essenziale che chimica ha avuto sul progresso dell’umanità.

Copyright © - Riproduzione riservata
L’eroe di tutti i tempi è un chimico Chimici.info