L'eccellenza delle scienziate nei Paesi in via di sviluppo | Chimici.info

L'eccellenza delle scienziate nei Paesi in via di sviluppo

wpid-1610_triadeimage.jpg
image_pdf

Tre scienziate della Twas, l’accademia delle scienze per i paesi in via di sviluppo, sono state premiate da L’Oréal – Unesco che ha messo a disposizione una borsa di studio del valore di 100.000 Euro con l’obiettivo di sostenere economicamente le loro attività di ricerca in campo scientifico.

Le tre ricercatrici sono: Faiza Al-Kharafi in rappresentanza di Africa e stati arabi; Vivian Wing-Wah Yam per l’Asia; Silvia Torres-Peimbert per l’America Latina. Assieme a loro sono state premiate anche Anne L’Huillier per l’Europa e Jillian Banfield per l’America del Nord.

Faiza Al-Kharafi insegna dal 1993 alla Kuwait University e si occupa di elettrochimica, in particolare di catalisi e corrosione in ambienti salini, un tema di rilievo per le coste dell’Arabia e del Kuwait. Vivian Wing-Wah Yam, originaria di Hong Kong, realizza materiali fotoattivi per la conversione dell’energia solare.

Silvia Torres-Peimbert, astrofisica messicana, ha dato contributi significativi nello studio delle galassie e della loro composizione chimica ed evoluzione nell’universo. Il premio, annunciato il 9 novembre nella sede parigina della Fondazione L’Oreal, è assegnato ogni anno a cinque scienziate eccellenti – una per continente – da una giuria internazionale.

Questa sarà la 13ma edizione del premio, nato con l’idea di offrire un riconoscimento tangibile a chi, con le sue ricerche, contribuisce a realizzare cambiamenti significativi nel Paese d’origine. La cerimonia ufficiale di consegna dei premi si svolgerà il giorno 3 marzo 2011, nella sede dell’UNESCO a Parigi in presenza di Ahmed Zewail, Nobel 1999 per la chimica, affiancato da Christian de Duve, Nobel 1974 per la medicina.

di G.G.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'eccellenza delle scienziate nei Paesi in via di sviluppo Chimici.info