Presentata l'insulina in spray | Chimici.info

Presentata l’insulina in spray

wpid-4369_spray.jpg
image_pdf

Arriverà finalmente nel banco delle farmacie l’insulina spray, che può essere inalata anziché iniettata. Il farmaco, che grazie a questo sistema agisce anche più velocemente è stato presentato a San Francisco, in California, al meeting annuale dell’American Chemical Society ed è già all’esame dell’ente per il controllo sui farmaci Food and Drug Administration (Fda), l’ente regolatorio americano.

L’insulina si basa su una tecnologia che si permette la costituzione di particelle che hanno origine dall’auto-assemblamento di piccole molecole. I farmaci vengono inseriti nelle particelle, poi essiccate per formare una polverina asciutta.

 La tecnologia in questione fa sì che l’insulina venga assorbita dalle vie respiratorie evitando che lo stomaco la distrugga. E ci riesce "mediante particelle – spiega Andrea Leone-Bay, ricercatore della MannKind Corporation – che hanno origine dall’auto-assemblamento di piccole molecole. I farmaci vengono inseriti proprio all’interno di queste particelle che vengono poi essiccate per formare una polverina asciutta".

"Usando un dispositivo della grandezza di un pollice – prosegue lo studioso – i pazienti inalano una piccola quantità di polverina, più o meno l’equivalente di un pizzico di sale, che si dissolve immediatamente dopo l’inalazione e rilascia il farmaco, che viene così assorbito nella circolazione sanguigna".

Copyright © - Riproduzione riservata
Presentata l’insulina in spray Chimici.info