Premio Sapio: i progetti vincitori della XIV edizione | Chimici.info

Premio Sapio: i progetti vincitori della XIV edizione

wpid-21800_ric.jpg
image_pdf

I superconduttori di nuova generazione al servizio della medicina, dell’energia solare e dello spazio; farmaci contro la leucemia acuta promielocitica non aggressivi e tecnologie che ci avvicinano ai futuri computer quantistici. Sono, questi, i temi al centro delle tre ricerche italiane vincitrici della XIV edizione del Premio Sapio.

Premiati il 18 febbraio a Roma, presso il Senato della Repubblica, i vincitori sono stati scelti tra 167 proposte, divise in tre sezioni:: industria, rivolta alla ricerca applicata; salute, nell’ambito di sanità, biotecnologie, salute e sociale; junior, per ricercatori con meno di 36 anni.

Il premio industria è stato assegnato a Leonida Miglio, professore ordinario di Fisica della materia presso il Dipartimento di Scienza dei materiali della Università di Milano Bicocca, fondatore del Centro interuniversitario L-Ness con il Politecnico di Milano, e a Hans von Kaenel, professore del Laboratorio di Fisica dello stato solido presso il Politecnico Federale di Zurigo. La loro ricerca si intitola “Integrazione monolitica in silicio di semiconduttori diversi tramite eteroepitassia tridimensionale su substrati litografati in profondità”.

Vincitore del premio salute è Francesco Lo Coco, professore ordinario di Ematologia all’Università Tor Vergata di Roma con la ricerca “Farmaci mirati per la cura della leucemia acuta promielocitica senza chemioterapia”, mentre Fabio Sciarrino dell’Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Fisica, si aggiudica il premio junior, con il lavoro dal titolo “Tecnologie fotoniche per l’informazione quantistica”.


Copyright © - Riproduzione riservata
Premio Sapio: i progetti vincitori della XIV edizione Chimici.info