Plastiche e bioplastiche: un accordo sosterrà gli imballaggi compostabili | Chimici.info

Plastiche e bioplastiche: un accordo sosterrà gli imballaggi compostabili

Siglato l'accordo di programma biennale da Conai, Assobioplastiche, Cic e Corepla, quest'ultimo impegnatosi a investire 1,5 milioni di euro per incentivare la gestione ambientale degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile

bioplastica_3
image_pdf

Un importante accordo di programma permetterà di incentivare e migliorare la gestione ambientale degli imballaggi in plastica biodegradabili e compostabili. L’accordo è stato siglato a Roma, alla presenza del Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, da Corepla, Conai, Assobioplastiche e il Consorzio Italiano Compostatori (Cic) e vede Corepla, il consorzio che gestisce la raccolta della plastica, avanzare un forte investimento economico da 1,5 milioni di euro, in particolare sulle attività di comunicazione e informazione sul valore della raccolta differenziata e del trattamento della plastica.

I punti dell’Accordo, valido per un biennio, sono:

supportare i Comuni nei programmi di inclusione degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile nei servizi di raccolta differenziata dei rifiuti organici

– definire piani di comunicazione (campagne informative) per la valorizzazione ed il corretto sviluppo dei sistemi di raccolta e trattamento di questo tipo di imballaggi nella frazione organica

sensibilizzare i cittadini, le istituzioni e le imprese verso la miglior gestione degli imballaggi in plastica biodegradabile e compostabile nell’ottica di un consumo sostenibile delle risorse, della prevenzione della formazione di rifiuti e dell’incremento della raccolta differenziata di qualità

– supportare l’attività di monitoraggio, ricerca e sperimentazione nella filiera del riciclo organico, anche in relazione alle diverse soluzioni impiantistiche esistenti e al maggior conferimento di imballaggi in plastica biodegradabili e compostabili

– implementare l’attività di ricerca universitaria istituendo e finanziando specifici progetti di ricerca.

 

“E’ nella natura della plastica essere multiforme. Ma è il fine vita a fare la differenza. Negli anni, Corepla ha ottenuto performance di rilievo nella raccolta e riciclo degli imballaggi in plastica “tradizionali””, ha dichiarato Giorgio Quagliuolo, Presidente del Consorzio Corepla. “Con questo accordo andiamo ad aggiungere un importante e innovativo strumento. A favore del cittadino, dell’amministrazione pubblica e delle imprese per una vera e fattiva cultura del riciclo in un’economia sempre più circolare”.

“L’industria delle bioplastiche rappresenta una voce fondamentale dell’economia circolare europea; è uno dei settori a più alto tasso di innovazione, in grado di creare nuova occupazione e di disegnare modelli di sviluppo e di rigenerazione territoriale che dicono no alla società del rifiuto e della dissipazione delle risorse naturali in direzione invece di un’Europa a zero rifiuti”, spiega Marco Versari, Presidente di Assobioplastiche. “Grazie all’accordo con Corepla, avremo a disposizione risorse importanti per educare tutti gli stakeholder (aziende di trasformazione, commercianti, amministrazioni locali e cittadini) sul rispetto della normativa italiana che vieta la commercializzazione dei sacchi per l’asporto merci non biodegradabili e compostabili”.

“Come evidenziato dalla società di ricerca Plastic Consult, oltre la metà dei prodotti commercializzati sono infatti ancora fuori legge, con un rilevante danno per la filiera industriale e per gli operatori commerciali”, continua Versari. “L’accordo permetterà quindi di fare informazione sulla corretta differenziazione tra rifiuto plastico e bioplastiche, in considerazione del ruolo fondamentale che queste ultime rivestono nella raccolta della frazione organica dei rifiuti. I rifiuti alimentari rappresentano infatti il flusso più importante di rifiuti generati in UE e le bioplastiche conformi allo standard EN 13432 si sono rivelate strategiche per assicurare raccolta e trattamento della frazione organica più efficienti ed efficaci”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Plastiche e bioplastiche: un accordo sosterrà gli imballaggi compostabili Chimici.info