Ouroborand, la molecola mangia-coda | Chimici.info

Ouroborand, la molecola mangia-coda

wpid-4490_amfn.jpg
image_pdf

Due chimici dello The Scripps Research Institute hanno ottenuto un nuovo strumento scientifico su scala nanometrica, un piccolo interruttore molecolare che si accende e spegne quando rileva ioni metallici nelle immediate vicinanze. La notizia è sulla copertina del numero del 19 aprile 2010 della rivista Angewandte Chemie.

Questa molecola può essere uno strumento di laboratorio per il controllo delle reazioni in provetta, e può essere la base di una nuova tecnologia che potrebbe rilevare in maniera sensibile metalli, tossine, e di altri inquinanti in aria, acqua o suolo.

La molecola si chiama “ouroborand” dal nome del mitico Ouroboros  il simbolo molto antico che rappresenta un serpente che si morde la coda, ricreandosi continuamente e formando così un cerchio. È un simbolo associato all’alchimia. Nel laboratorio di Scripps Research, dove è stato inventato, la molecola ouroborand è un interruttore si “accende” o “spegne” quando rileva i metalli.

Questo passaggio è possibile perché la molecola presenta le due estremità che ricordano l’Ouroboros:
“Quando non sono presenti i metalli, la coda della molecola si svolge all’interno della cavità presente sull’altra estremità”, dice Julius Rebek, Ph.D., direttore dell’Istituto per Skaggs Chemical Biology presso lo Scripps Research. In presenza di ioni di zinco o altro metallo, il legame che collega la testa e la coda si apre. Rimuovendo il metallo, e la coda si lega di nuovo all’altra estremità della molecola.

Quando Rebek e il suo compagno Fabien Durola hanno sintetizzato la molecola e hanno deciso di chiamarla ouroborand hanno fatto una sorta di ritorno ai sogni dei chimici e alchimisti di molto tempo fa. Nel Medioevo e nel Rinascimento, il mitico Ouroboros era un simbolo usato in alchimia, l’antica pratica che è stata il precursore della chimica moderna.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ouroborand, la molecola mangia-coda Chimici.info