Ottenuto il magnetismo del grafene | Chimici.info

Ottenuto il magnetismo del grafene

wpid-10580_grafeneidrogenostoccaggioidrogenografenex.jpg
image_pdf

Una notizia che potrebbe scuotere il mondo dell’elettronica: il grafene, il materiale più sottile e forte del mondo, è stato reso magnetico. È quanto si apprende da una ricerca pubblicata da Nature Physics, realizzata presso l’Università di Manchester dalla Dott.ssa Irina Grigorieva e dal Prof. Sir Andre Geim, membro del team che nel 2010 aveva vinto il Premio Nobel per le ricerche sulle proprietà dello stesso materiale.

Il grafene è un materiale ottenuto in laboratorio dalla grafite, possiede ottime proprietà come conduttore ed è oggetto di ricerche per poterlo utilizzare come semiconduttore; per queste ragioni è destinato a essere “’l’erede” del silicio in microelettronica. Al microscopio è un foglio di atomi di carbonio organizzati in una struttura esagonale simile a una rete da pollaio. Nello stadio incontaminato, non mostra tracce di magnetismo. I ricercatori di Manchester hanno sostanzialmente aggiunto a questa rete altri atomi non magnetici come il fluoro, e rimosso celle di carbonio dalla rete. Gli spazi vuoti e gli atomi aggiunti sono diventati magnetici, un po’ alla maniera di materiali come il rame.

Questi difetti della struttura atomica devono avere una precisa distanza reciproca e una concentrazione bassa, per evitare di annullare il fenomeno; troppe “vacancy” – gli spazi vuoti ricavati nella struttura atomica – possono addirittura disintegrare il materiale.

Per queste ragioni il Prof. Geim ha invitato a valutare i risultati con molta cautela: “Il magnetismo riscontrato è basso, al punto che persino il grafene massimamente magnetizzato non resterebbe attaccato a un frigorifero. Tuttavia questo risultato fa finalmente chiarezza su ciò che il grafene può e non può effettivamente fare”. La ricerca di Manchester arriva nel pieno di un dibattito che ha sollevato parecchi dubbi tra gli studiosi sulla possibilità di magnetismo del grafene.

V.R.

Copyright © - Riproduzione riservata
Ottenuto il magnetismo del grafene Chimici.info