Nanotubi in batterie ad alte prestazioni | Chimici.info

Nanotubi in batterie ad alte prestazioni

wpid-4290_nanotubi.jpg
image_pdf

Dopo essere stati protagonisti dei circuiti elettronici di ogni tipo, i nanotubi potrebbero fare il loro debutto anche nel campo degli accumulatori d’energia. Infatti, secondo quanto scoperto dalla ricerca del team di Michael Strano del MIT di Boston, “si apre una nuova area di ricerca energetica”.

Secondo lo studio, i nanotubi, elettricamente e termicamente conduttivi, vengono rivestiti con uno strato di un combustibile reattivo che può produrre il calore dalla propria decomposizione. Quest’ultimo, acceso ad un’estremità della struttura utilizzando un fascio laser o una scintilla ad alta tensione, è in grado di determinare delle onde termiche in rapido movimento per tutta la lunghezza del cilindro. Si crea, dunque, una sorta di anello energetico che viaggia lungo il tubo 10.000 volte più veloce rispetto alla normale diffusione di questa reazione chimica. Il riscaldamento prodotto dalla combustione spinge anche gli elettroni producendo una corrente elettrica.

In realtà – spiega Strano – le onde comburenti “sono state studiate matematicamente per più di 100 anni, ma si tratta della prima volta che vengono messe in relazione alla nanotecnologia rivelando la presenza di elettricità”. L’energia emessa in proporzione al suo peso, è di circa 100 volte maggiore rispetto ad una batteria agli ioni in litio con un peso equivalente.

Inoltre, al contrario delle batterie e dei condensatori, non dovrebbero sussistere i fastidi tipici legati alle correnti parassite e di autoscarica: in questo modo, apparecchi per la diagnosi medica, transponder, segnalatori, razzi e satelliti, e ogni altro apparecchio a basso assorbimento potrebbero utilizzare questa nuova fonte di alimentazione. In prospettiva, sensori microscopici e nanomacchine alimentate potrebbero circolare nel sistema circolatorio umano per scopi medici.

Riferimenti: http://web.mit.edu

Copyright © - Riproduzione riservata
Nanotubi in batterie ad alte prestazioni Chimici.info