L'energia dai rifiuti organici | Chimici.info

L'energia dai rifiuti organici

wpid-8688_img.jpg
image_pdf

“Il consumo di energia – spiega Maurizio Peruzzini, Direttore dell’Istituto di Chimica del Cnr di Firenze e coordinatore del progetto – è destinato a raddoppiare da qui alla metà del secolo, principalmente a causa della crescita economica di Paesi in via di sviluppo e la produzione di idrogeno per via sostenibile, a partire dall’energia solare, è l’alternativa più grande e credibile che abbiamo a disposizione per vincere questa sfida epocale”.

Proprio per questo è nato un team multidisciplinare, impegnato nella ricerca nel settore dell’idrogeno e più in generale dell’energia, che in soli cinque anni di attività ha sviluppato più di 100 studi e brevetti, racchiusi sotto il nome di “Firenze Hydrolab”.

Firenze Hydrolab “Programma di ricerca avanzata per la produzione, immagazzinamento ed utilizzazione dell’idrogeno come vettore energetico” è finanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze con quasi tre milioni di euro e guidato dall’Iccom Cnr (l’Istituto di Chimica dei composti organometallici). Tra i progetti più significativi del laboratorio: la produzione di idrogeno da residui organici indifferenziati; la realizzazione di ‘celle a combustibile in cui produrre assieme energia elettrica e prodotti chimici ad alto valore aggiunto; lo sviluppo di nuovi materiali capaci di immagazzinare idrogeno; l’impiego di biossido di carbonio per produrre fertilizzanti

“Il tessuto scientifico del territorio – osserva il professor Paolo Blasi, ordinario di fisica dell’università di Firenze – possiede, grazie a Firenze Hydrolab, una massa critica di ricercatori di straordinario livello che si propone come attore di prima fila nel panorama nazionale relativo allo sviluppo delle tecnologie legate all’idrogeno come vettore energetico”. Ed è dall’eccellenza e dall’utilizzo di strumentazioni scientifiche all’avanguardia che nascono progetti in grado di migliorare il nostro futuro dimostrando allo stesso tempo una forte capacità di lungimiranza, la stessa che per troppi anni è mancata nello sviluppo scientifico e tecnologico.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'energia dai rifiuti organici Chimici.info