Il nuovo Centro Umbro di Ricerca e Formazione per gli Alimenti e le Abitudini Alimentari | Chimici.info

Il nuovo Centro Umbro di Ricerca e Formazione per gli Alimenti e le Abitudini Alimentari

wpid-10538_ricerca.jpg
image_pdf

Nella città di Spoleto nasce il Centro Umbro di Ricerca e Formazione per gli Alimenti e le Abitudini Alimentari, per il quale è stato già definito il testo del Protocollo d’Intesa, che sarà siglato nel mese di gennaio. Il nuovo centro coinvolge, oltre al Comune di Spoleto, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche, l’Università degli Studi di Perugia, l’Università dei Sapori s.c.a.r.l e il Gruppo Novelli srl.

Il Sindaco della città, Daniele Benedetti, ha sottolineato l’importanza del progetto, per la presenza di numerose aziende agro-alimentari di alto livello nella regione. “Insieme all’esperienza maturata nel settore dell’alta formazione, sono elementi che rappresentano un’ottima base di partenza per la costituzione nella nostra città di un centro di ricerca e formazione in un settore di grande importanza come quello delle scienze alimentari”.

Dell’Università di Perugia sono stati interpellati i Dipartimenti di Medicina Interna Sezione di Scienze Endocrine e Metaboliche, di Medicina Sperimentale e Scienze Biochimiche, e il Dipartimento di Scienze Economico Estimative e degli Alimenti Sezione di Chimica Bromatologica, Biochimica, Fisiologia e Nutrizione.

L’obiettivo è anche favorire l’introduzione di nuove tecnologie e metodi per il miglioramento della qualità del settore alimentare, cui contribuirà anche la Fondazione CARISPO con l’istituzione di due borse di studio per giovani ricercatori.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il nuovo Centro Umbro di Ricerca e Formazione per gli Alimenti e le Abitudini Alimentari Chimici.info