Il Muse, Museo delle Scienze di Trento, apre il 27 luglio | Chimici.info

Il Muse, Museo delle Scienze di Trento, apre il 27 luglio

wpid-17806_IMG.jpg
image_pdf

Aprirà i battenti sabato prossimo, 27 luglio 2013, il Muse, il nuovo Museo delle Scienze di Trento, con una grande festa ricca di eventi che durerà dalle ore 18 fino alla stessa ora del giorno successivo. L’apertura del museo è un appuntamento atteso da dieci anni, “un sogno che si realizza” per offrire un luogo dedicato alla cultura scientifica di altissimo livello, innovativo per contenuti, modalità di fruizione e linguaggio.

Obiettivo primario del Muse è infatti quello di lanciare un nuovo modo di confrontarsi con il pubblico attraverso exhibit multimediali, giochi interattivi, sperimentazioni nei laboratori aperti al pubblico, interdisciplinarietà, in un innovativo intreccio tra cultura e “fare” per dar vita a strumenti di apprendimento informale. Il nuovo museo coniuga i contenuti e il tradizionale approccio dei musei di storia naturale con i nuovi temi e le modalità di interazione con il visitatore dei più moderni science centre.

Innovativo anche nella progettazione architettonica, il Muse porta la firma di Renzo Piano, che ha ideato un edificio caratterizzato dai più innovativi criteri di sostenibilità ambientale e di design. Il profilo della struttura gioca con dei rimandi alle montagne circostanti, un equilibrio tra vuoti e pieni che aggiunge fascino e valore a tutto l’apparato espositivo. Realizzato secondi criteri di eco-compatibilità, è un modello che traccia una via da seguire per l’economia verde e il risparmio energetico.

Il Muse appoggia le sue radici nel Museo Tridentino di Scienze Naturali, istituito verso la metà del 1800 in forma di museo civico, e si inserisce, all’inizio dello scorso decennio, nel progetto di rigenerazione dell’area industriale dismessa Michelin, area al centro di una riflessione sul suo destino urbanistico dal 2001. La concezione urbanistica dell’intero intervento si propone di ricreare un vero e proprio frammento di città, con le sue articolazioni, le sue gerarchie e la sua complessità funzionale. Qui troveranno spazio funzioni commerciali, residenziali e di terziario, nonché quelle di interesse pubblico delle quali il Muse costituisce la maggiore espressione. Assieme al parco pubblico di 5 ettari, il museo “abbraccia” fisicamente l’intero nuovo quartiere divenendo allo stesso tempo importante magnete urbano per l’intera città.

Guarda la gallery dedicata alle fasi di allestimento (Photocredit: Claudia Corrent) e la gallery dedicata all’edificio (Photocredit Alessandro Gadotti archivio Trento Futura)

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Il Muse, Museo delle Scienze di Trento, apre il 27 luglio Chimici.info