Il mantello che rende invisibili | Chimici.info

Il mantello che rende invisibili

wpid-4332_rexnoX.jpg
image_pdf

È stato creato il primo dispositivo capace di rendere un oggetto invisibile. Il “mantello” descritto nella rivista Science è stato perfezionato dagli scienziati del Karlsruhe Institute of Technology in Germania e dell’Imperial College London.

Questo non è certo il primo tentativo: dispositivi messi a punto precedentemente erano in grado di nascondere gli oggetti ma  in una sola direzione, l’oggetto da altre angolazioni rimaneva visibile.

Gli autori dello studio, hanno dimostrato come il mantello tridimensionale rende invisibile una protuberanza su una superficie d’oro, un po’ come accade cercando di nascondere un piccolo oggetto sotto un tappeto ma facendo scomparire contemporaneamente anche il tappeto.

Il mantello è composto da speciali lenti assemblate in una struttura polimerica con la caratteristica è di legarsi parzialmente alle onde luminose in modo da impedire alla luce di diffondersi. La loro caratteristica è la capacità di deviare le onde luminose, orientandole attorno a un oggetto fino ad avvolgerlo come un guscio che si comporta come un mantello dell’invisibilità.

I primi test hanno avuto successo e hanno dimostrato che il nuovo materiale funziona, rendendo la parte schermata realmente invisibile. Gli scienziati che hanno fatto la scoperta hanno però precisato che, teoricamente, sarebbe possibile creare tale materiale in dimensioni più grandi “ma tecnicamente è impossibile con le conoscenze attuali”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Il mantello che rende invisibili Chimici.info