I sedimenti dragati in aree portuali: tecnologie di bonifica | Chimici.info

I sedimenti dragati in aree portuali: tecnologie di bonifica

wpid-1846_nuovoTARAPORTO.jpg
image_pdf

La Società Chimica Italiana – Divisione di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali, in collaborazione con l’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero del CNR di Taranto e l’Autorità Portuale di Taranto organizza un Convegno di studio sul tema: “I sedimenti dragati in aree portuali: tecnologie di bonifica, strategie di gestione e prospettive future”.

Lo sviluppo di aree portuali necessita di operazioni periodiche di dragaggio dei fondali: la gestione dei sedimenti di risulta, spesso contaminati, costituisce un problema dal punto di vista ambientale. Secondo un’ottica di sviluppo sostenibile, questi sedimenti non sono più da considerarsi rifiuti, ma, opportunamente trattati, possono costituire una fonte importante di materiali da utilizzare sia per usi civili che industriali.

Lo sviluppo delle ricerche e delle tecnologie in tale direzione può aprire nuovi scenari anche di tipo occupazionale. In questo contesto, il Convegno vuole rappresentare un momento di incontro e dibattito tra Comunità scientifica, Enti istituzionali, realtà socio-economiche ed industriali sul problema dei dragaggi in aree portuali e sulle più recenti tecnologie di trattamento di sedimenti marini al fine di una loro possibile valorizzazione.

Scarica la locandina

di G.G.

Copyright © - Riproduzione riservata
I sedimenti dragati in aree portuali: tecnologie di bonifica Chimici.info