Corretta la teoria di Turing sulle basi chimiche della morfogenesi | Chimici.info

Corretta la teoria di Turing sulle basi chimiche della morfogenesi

wpid-22176_alanturing.jpg
image_pdf

52 il matematico Alan Turing, considerato il ‘padre’ dell’informatica, pubblicò un volume chiamato “Le basi chimiche della morfogenesi”, in cui esponeva la sua teoria – elaborata utilizzando il linguaggio della chimica – sul processo che permette alle cellule identiche di differenziarsi. Oggi, a 60 anni dalla morte di Turing, che si suicidò dopo due anni dalla pubblicazione di questo volume, la teoria trova nuova conferma in uno studio, elaborato da un team di ricercatori delle università statunitensi di Pittsburgh e Brandeis, e illustrato in un articolo apparso su Pnas, il magazine dell’Accademia di scienze degli Stati Uniti.

Turing aveva teorizzato che le cellule biologiche identiche agiscono tramite un processo chiamato reazione-diffusione intercellulare per differenziarsi, cambiare forma e creare modelli. Secondo questo modello le sostanze chimiche reagiscono tra loro e si diffondono in uno spazio confinato, ovvero le cellule di un embrione. Per creare il modello, le reazioni chimiche hanno bisogno di agenti che attivano la reazione e altri che la inibiscono. Turing aveva previsto sei modelli diversi derivanti da questo modello.

Per verificare la teoria di Turing, il team di ricerca ha creato anelli di strutture sintetiche simili a cellule che si attivano e inibiscono con reazioni chimiche. Tutti e sei i modelli previsti da Turing sono stati osservati, oltre a un settimo non previsto: come era stato teorizzato dal matematico, le strutture in principio identiche diventano differenti sia in termini di composizione chimica che di dimensioni. Lo studio potrebbe avere un impatto non solo in ambito biologico, ma anche per la realizzazione di robot con modelli e forme desiderate a partire da strutture elementari.

Copyright © - Riproduzione riservata
Corretta la teoria di Turing sulle basi chimiche della morfogenesi Chimici.info