Chimica Sostenibile: nasce l'Associazione IT-SusChem | Chimici.info

Chimica Sostenibile: nasce l’Associazione IT-SusChem

wpid-4776_chimica.jpg
image_pdf

Sarà presentato in un convegno, il 31 maggio a Novara, il nuovo strumento di collaborazione tra Imprese ed Enti di ricerca nel settore della Chimica sostenibile. Si chiama Associazione IT SusChem e nasce con l’obiettivo di promuovere le specificità italiane nello sforzo europeo per la chimica “verde”.

E per fare questo occorre definire un cammino comune verso l’innovazione e lo sviluppo basati su una società  delle conoscenze, che partendo dalle notevoli competenze e risorse umane presenti in Italia porti a realizzare un’interazione effettiva tra i bisogni della società e le esigenze industriali. La Piattaforma nasce proprio affinché queste componenti possano collaborare sinergicamente verso un obiettivo comune: “lavorare assieme per realizzare un futuro sostenibile”, capace di coniugare rispetto dell’ambiente, miglioramento della qualità della vita, economia e lavoro.

Nel quadro delle politiche di ricerca comunitarie, le piattaforme tecnologiche europee riuniscono l’industria e la comunità scientifica (istituzioni pubbliche e private) per definire obiettivi di ricerca e sviluppo tecnologico a medio e lungo termine, concentrandosi su questioni strategiche in cui la crescita, la competitività e la sostenibilità future dell’Europa dipendono da importanti progressi tecnologici.

In quest’ambito, la piattaforma IT-SusChem, riconosciuta dalla European Technology Platform SusChem come piattaforma nazionale di riferimento per la chimica sostenibile in Italia, riprende le tematiche e la struttura della Piattaforma Europea, ma estende e focalizza i problemi sulla realtà nazionale. Vuole quindi essere un punto di incontro per valorizzare e integrare le competenze italiane in ambito europeo. Tra gli obiettivi della piattaforma anche quello di incoraggiare l’innovazione, rafforzare la competitività e migliorare la collaborazione attiva tra il pubblico e il privato.

La Piattaforma è promossa dall’Ateneo di Bologna (su delega della CRUI) e attualmente supportata da oltre 150 sostenitori, tra cui: Federchimica (>1000 PMI e grandi imprese), Assobiotec (70 PMI & grandi imprese), Federambiente (> 250 PMI), altre 50 PMI, 2 Distretti Tecnologici Industriali (Novara, Terni), 9 consorzi nazionali inter-universitari (CIB, INBB, CIRCMSB, CRAB, INSTM, CE.SI.S.P. CNISM, CIRCC, CINMPIS che raccolgono, nel loro complesso, oltre 55 differenti Università), 7 istituti del CNR, 4 Dipartimenti ENEA, C.R.A. (Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura), venture capitalists (Intesa SanPaolo), 4 centri di eccellenza, ISS, APAT, WWF, Legambiente, Kyoto Club, ISS), e agenzie per la promozione della Ricerca in Italia (APRE, ASTER,..).

IT-SusChem continuerà anche nel futuro ad agire da open forum e a raccogliere gli interessi di tutti coloro che vorranno aderire a questa iniziativa. La Piattaforma Nazionale vuole essere uno spazio di lavoro collaborativo, aperto e trasparente. Tutti gli attori sociali italiani interessati alla chimica applicata, alla biotecnologia industriale, alla ingegneria chimica, e in generale allo sviluppo e all’innovazione nel settore chimico, possono partecipare alle attività della piattaforma e contribuire all’implementazione dei documenti da questa veicolati.

 Scarica la brochure del convegno

Copyright © - Riproduzione riservata
Chimica Sostenibile: nasce l’Associazione IT-SusChem Chimici.info