Cercasi elio-3 disperatamente | Chimici.info

Cercasi elio-3 disperatamente

wpid-4603_.jpg
image_pdf

Una grave e crescente carenza a livello mondiale di elio-3 sta minacciando la ricerca scientifica e la sicurezza nucleare. Questo è quanto è emerso da un incontro fra i membri del Congresso degli Stati Uniti il 22 aprile. L’elio-3 svolge un ruolo critico nella criogenia, e viene soprattutto usato nella ricerca sulla fusione nucleare, nonché una miriade di altre applicazioni. Per decenni il gas è stato sufficiente ai bisogni ma ora le scorte si sono ridotte, mentre la domanda è cresciuta drammaticamente.

Una delle ragioni si trova nella crescente domanda di rivelatori di radioattività a seguito degli attentati terroristici dell’11 settembre 2001. Infatti, è un isotopo importante per la costruzione di impianti per il rilevamento di neutroni in quanto possiede un’elevata sezione di assorbimento per la radiazione termica dei neutroni, e viene usato come gas di conversione nei rilevatori come il contatore Geiger.

L’elio-3 è stabile, inerte ed è il sottoprodotto del decadimento radioattivo del trizio, ed è molto raro, non viene in genere trovato in depositi naturali. Per questo viene prodotto artificialmente dal trizio sottoposto a bombardando con neutroni litio, boro, o azoto.

Attualmente una parte delle scorte di elio-3 deriva dallo smantellamento delle armi nucleari, in cui si è accumulato col tempo; circa 150 chilogrammi di elio-3 sono stati ottenuti dal decadimento della produzione statunitense di trizio a partire dal 1955, che veniva realizzato principalmente per le testate nucleari.

Dopo la guerra fredda, gli Stati Uniti avevano decine di migliaia di armi nucleari e per tutto il 1990 la fornitura di elio-3 superiore alla domanda. La produzione di trizio Usa ha chiuso nel 1988, ma le scorte continuato a crescere. Nel 2000 gli USA avevano accumulato più di 200.000 litri di elio-3.

Attualmente l’80 per cento di elio-3 è utilizzato per i rivelatori di particelle ma, mentre ci sono alternative per quest’applicazione, non ci sono sostituti che possono essere utilizzati nel campo della ricerca sulla criogenia, riferisce al Congresso William Halperin, fisico alla Northwestern University, Illinois.

Copyright © - Riproduzione riservata
Cercasi elio-3 disperatamente Chimici.info