Biberon al BPA: gli USA confermano che sono pericolosi per la salute | Chimici.info

Biberon al BPA: gli USA confermano che sono pericolosi per la salute

wpid-3999_.jpg
image_pdf

La Food Drug Administration (FDA), l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, rivede la sua posizione sui rischi per la salute dal bisfenolo A (BPA), il controverso e ampiamente utilizzato ingrediente di bottiglie di plastica e packaging alimentare, dichiarato sicuro nel 2008. Sull’argomento il New York Times dedica un lungo articolo.

Studi tossicologici realizzati negli USA dall’Istituto nazionale della salute (NIH) che riguardano potenziali effetti dannosi del Bisfenolo sulla prostata, sul cervello, sul feto e sui bambini, confermano la pericolosità della sostanza per la salute.

La FDA per adesso si limita ad invitare a limitare l’esposizione di neonati e bambini al BPA, non utilizzando biberon che presentano graffi o comunque usurati, e ad non utilizzarli come contenitori per liquidi caldi. Intanto diverse aziende americane non usano più il BPA per i biberon. In altri paesi, come il Canada, le autorità sanitarie hanno vietato da tempo l’uso di BPA nei recipienti per i prodotti alimentari.

La regolamentazione del Bisfenolo A è però molto discussa. L’auspicio di una parte del mondo scientifico è che le nuove ricerche siano l’occasione per rivedere i limiti massimi di residui (LMR) ammessi per tutelare meglio  la salute di bambini e neonati che sono ritenuti molto più sensibili agli effetti negativi del BPA rispetto agli adulti. Il BPA può avere effetti  negativi anche sulla tiroide, gli studi di laboratorio e recenti ricerche sull’uomo associano un’elevata esposizione con rischi di abortività, alterato sviluppo fetale con ricadute a lungo termine sulla salute (infertilità, sistema nervoso).

La lista degli oggetti che possono contenere BPA è molto lunga e comprende: biberon, stoviglie (piatti, tazze, insalatiere e bicchieri di plastica), contenitori per forni a microonde, recipienti, rivestimento delle lattine e serbatoi per l’acqua ricaricabili. Il bisfenolo A si trova anche nelle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno di alcune scatolette per alimenti e bibite, di alcuni  coperchi metallici degli omogeneizzati, barattoli e bottiglie di vetro, e anche nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino.

Copyright © - Riproduzione riservata
Biberon al BPA: gli USA confermano che sono pericolosi per la salute Chimici.info