Battuto il raffreddore. Ecco la nuova classe di antivirali | Chimici.info

Battuto il raffreddore. Ecco la nuova classe di antivirali

wpid-5917_pills.jpg
image_pdf

È ancora nelle prime fasi di sperimentazione, il nuovo farmaco che sconfiggerà malattie come il raffreddore, e gli scienziati del Laboratorio di Biologia Molecolare di Cambridge, sono già in odore di Nobel.

È, infatti, nell’università in cui si è svelata la struttura a doppia elica del Dna nel 1953 o la sequenza degli aminoacidi nell’insulina agli inizi degli Anni Ottanta, che si dà il via alla sperimentazione di una nuova classe di farmaci antivirali, utilizzabili anche contro il norovirus, che provoca il vomito e soprattutto il rotavirus, responsabile di gravi forme di gastroenterite alla base di migliaia di morti tra i bambini dei Paesi in via di sviluppo.

Fino a ieri si riteneva che il sistema immunitario potesse intervenire solo fuori dalla cellula con il virus ancora circolante nel sangue, adesso è chiaro che esiste un’ulteriore fase di protezione interna: le difese immunitarie dell’organismo sono in grado di inseguire e distruggere il virus del raffreddore anche quando ha già invaso la cellula che porterà alla distruzione. «Adesso conosciamo una strada per rinforzare quegli anticorpi in maniera decisiva. E il vantaggio è che un singolo farmaco potrà essere potenzialmente usato contro numerose infezioni virali».

A breve dunque lo spray o la pillola che sconfiggerà il raffreddore. Secondo gli scienziati per il commercio dovrebbe bastare un arco di tempo compreso tra i due e i cinque anni. Lo studio pubblicato su PNAS sta già calamitando l’attenzione dell’intera comunità scientifica.

di G.G.

Copyright © - Riproduzione riservata
Battuto il raffreddore. Ecco la nuova classe di antivirali Chimici.info