Biometano nelle reti di gas naturale, l'inchiesta pubblica Uni verso la fase finale | Chimici.info

Biometano nelle reti di gas naturale, l’inchiesta pubblica Uni verso la fase finale

Uni informa che il 14 giugno 2016 si conclude l'inchiesta pubblica dedicata alle possibilità di impiego del biometano come gas sostitutivo o integrativo nelle reti del gas naturale

biometano
image_pdf

Uni, l’ente italiano di normazione, informa che il 14 giugno 2016 si conclude l’inchiesta pubblica finale sull’utilizzo del biometano come gas sostitutivo o integrativo nelle reti del gas naturale. L’inchiesta fa riferimento a un’opportunità data dall’attuazione delle direttive europee 55/2003/CE e 28/2009/CE, una possibile soluzione di contrasto ai cambiamenti climatici e di riduzione dell’impiego di combustibili di origine fossile.

Tali direttive – recepite rispettivamente con Legge n. 62 del 18 aprile 2005 e con Decreto legislativo n. 28 del 3 marzo 2011 – attribuiscono particolare importanza allo sfruttamento di gas prodotti da energie rinnovabili. Tutti gli stati membri devono quindi garantire, nel rispetto dei requisiti di qualità stabiliti, che i gas prodotti da fermentazione o processi termochimici e i gas di altra origine, abbiano un accesso non discriminatorio alla rete di trasporto e distribuzione purché tale accesso sia costantemente conforme alle normative tecniche e alle norme di sicurezza pertinenti.

Leggi e norme devono garantire che questi gas siano convogliati, trasportati e accumulati in modo sicuro nella rete del gas naturale e che l’utilizzatore finale li possa sfruttare in modo sicuro e rispettoso dell’ambiente.

È di competenza CIG il progetto di norma E01019230, entrato il 24/5 nella fase di inchiesta pubblica finale, dal titolo “Immissione di biometano nelle reti di trasporto e distribuzione di gas naturale”. Futuro rapporto tecnico che sostituirà la UNI/TR 11537:2014, il documento fornisce delle indicazioni tecniche per l’immissione del biometano, ottenuto dalla purificazione di gas prodotti da fonti rinnovabili, nelle reti di trasporto e distribuzione del gas naturale, garantendo le condizioni di sicurezza e continuità del servizio, indipendentemente dalla fonte e dalla metodologia di produzione utilizzata.

Il progetto si applica al biometano prodotto per l’immissione nella rete di trasporto e distribuzione del gas naturale e agli impianti d’immissione di biometano nelle reti di trasporto e distribuzione del gas naturale.

Il progetto intende mettere a disposizione del contesto nazionale una sintesi delle norme di riferimento disponibili, definire riferimenti tecnici e raccogliere le best practice note, permettendo così che le prime esperienze di immissione nelle reti di trasporto e distribuzione del gas naturale di gas di origine non fossile possano avvenire garantendo sicurezza e continuità del servizio.
Esso sarà riesaminato a conclusione dei lavori in corso presso il CEN/TC 408 “Natural gas and biomethane for use in transport and biomethane for injection in the natural gas grid” nell’ambito del mandato M/475.

Copyright © - Riproduzione riservata
Biometano nelle reti di gas naturale, l’inchiesta pubblica Uni verso la fase finale Chimici.info