Al via l'Anno Internazionale della Chimica | Chimici.info

Al via l'Anno Internazionale della Chimica

wpid-7995_.jpg
image_pdf

L’Anno Internazionale della Chimica ha aperto ufficialmente il 27 gennaio scorso, sotto l’egida delle Nazioni Unite, che lo ha proclamato, dell’Unesco e dell’Unione Internazionale della Chimica Pura e Applicata.

Perché è così importante celebrare la chimica? La chimica – si sottolinea – è una scienza che può dare risposte a bisogni e sfide globali che hanno un impatto concreto sulla vita quotidiana di ciascun individuo. La purezza dell’acqua, la sicurezza alimentare, l’efficienza energetica, lo sviluppo sostenibile e la qualità della vita sono, infatti, tutte questioni di chimica, come recita il pay-off che accompagna la campagna di comunicazione internazionale.

In Italia, la commissione Unesco, presieduta da Giovanni Puglisi, ha elaborato un programma ricco di eventi per la diffusione e la valorizzazione della chimica, in collaborazione con Federchimica, Società Chimica Italiana, Consorzio interuniversitario nazionale per la Scienza e la Tecnologia dei Materiali, e con la partecipazione del Museo Galilei di Firenze, del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano e del Polo Museale “La Sapienza” a Roma e il sostegno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Grande attenzione è rivolta ai giovani delle scuole medie inferiori, delle superiori e delle università con attività finalizzate a migliorare l’apprendimento della chimica, ad aumentare la consapevolezza delle giovani generazioni sulla centralità della scienza chimica nella lettura dei processi naturali e industriali e ad incoraggiare l’iscrizione alle facoltà universitarie scientifiche in generale, e chimiche in particolare, da anni in calo.

“Razionalizzare la struttura, le proprietà e le trasformazioni della materia: questo, esemplificando, il compito della chimica. Questa branca delle scienze naturali risulta dunque fondamentale per la comprensione del mondo in cui viviamo – ricorda Giovanni Puglisi –“. Inoltre proprio nel 2011 si festeggiano importanti ricorrenze: duecentesimi anniversari, quello dell’assegnazione del Nobel per la chimica a Marie Curie e quello della fondazione dell’Associazione Internazionale delle Società Chimiche, cui è succeduta Iupac, The International Union of Pure and Applied Chemistry.

Molte le iniziative pensate anche per il mondo della ricerca e dell’innovazione, le imprese e la società civile. Tra queste, il seminario sul rapporto tra chimica e cultura umanistica, artistica e letteraria. Da Primo Levi ad Alberto Burri, da Margaret Yourcenar a Italo Calvino, la chimica ha nutrito nel tempo l’ispirazione di molti scrittori e artisti e, di conseguenza, l’immaginario collettivo. Oppure il convegno internazionale sullo sviluppo sostenibile centrato sul Mediterraneo, che avrà luogo in Sicilia e chiuderà l’Anno Internazionale della Chimica.

di O.O.

Copyright © - Riproduzione riservata
Al via l'Anno Internazionale della Chimica Chimici.info