AIDS: sara' la tecnica Vip a sconfiggerla? | Chimici.info

AIDS: sara’ la tecnica Vip a sconfiggerla?

wpid-10329_zeroaids.jpg
image_pdf

All’indomani della giornata mondiale contro l’AIDS, celebrata il 1° dicembre, appaiono su Nature i risultati di una ricerca, condotta dal premio nobel del 1975 per la medicina David Baltimore e il suo team del California Institute of Technology (Caltech). Lo studio, sperimentato con successo in laboratorio, potrebbe portare a una nuova tecnica di prevenzione contro il virus dell’HIV sull’uomo.

Si tratta dell’“Immunoprofilassi guidata da vettore”, Vip, basata su un piccolo virus innocuo, definito adeno-associato, usato come una navetta per trasportare geni necessari per la produzione di un super-anticorpo nell’organismo. L’efficacia del super-anticorpo contro l’HIV è comprovata da esperimenti in provetta.  

Iniettando anche solo una volta la cosiddetta navetta virale nella zampa di un topo da laboratorio, i ricercatori hanno potuto vedere che il processo di produzione di anticorpi è durato tutta la vita, a formare una sorta di scudo protettivo dal virus dell’AIDS. I topi sono stati esposti a forti dosi di virus, di gran lunga superiori alla tollerabilità umana. Se, dunque, un essere umano dovesse dimostrare la stessa risposta dei topi, significherebbe aver trovato un modo per contrastare la trasmissione dell’HIV tra le persone e forse l’obiettivo “Zero AIDS” non sarebbe più solo un sogno.

C.C.

Copyright © - Riproduzione riservata
AIDS: sara’ la tecnica Vip a sconfiggerla? Chimici.info