A chi andrà il Premio Inventore Europeo 2010? | Chimici.info

A chi andrà il Premio Inventore Europeo 2010?

wpid-4285_premio.jpg
image_pdf

Sono 12 i finalisti all’European Inventor Award il premio nato nel 2006 su iniziativa dell’European Patent Office e della Commissione Europea, che rappresenta un importante riconoscimento per gli inventori di tutto il mondo, specializzati in qualsiasi disciplina tecnica e provenienti dai settori pubblico, privato, accademico e non-profit.

L’European Inventor Award rappresenta la celebrazione dello spirito inventivo in cui verrà riconosciuto il merito di aver realizzato un’invenzione significativa e di interesse per il mondo intero. Tra gli inventori in corsa, anche l’italiano Benedetto Vigna, che ha ideato il sensore di movimento tridimensionale utilizzato nei videogiochi e montato sulla console Nintendo Wii.

Il gruppo di candidati comprende inventori di innovazioni pionieristiche in aree molto diverse: in lizza i tedeschi Jürgen Pfizer e Helmut Nägele, ideatori di Arboform, un materiale di origine naturale che si stampa ad iniezione come una resina termoplastica che non è però ottenuto dal petrolio ma dalla lignina, come sottoprodotto delle cartiere (se ne producono 60 milioni di tonnellate ogni anno). Miscelato con fibre naturali, leganti e additivi, può essere facilmente lavorato per la produzione di manufatti semidurevoli.

Il biopolimero è conosciuto anche come “legno liquido” per la sua malleabilità; e al termine della vita utile si biodegrada completamente come il legno. Arboform viene già utilizzato per produrre mobili, giocattoli, casse acustiche e sta attirando anche l’interesse dell’industria automobilistica. Il costo si aggira intorno ai 2,5 euro al chilogrammo.

Un altro progetto in lizza, che vede protagonista il tedesco Wolfgang Krätschmer, è un processo per la sintesi delle molecole di carbonio C60 (fullereni) per lo sviluppo di nuovi lubrificanti e combustibili, superconduttori elettronici e polimeri destinati alla memorizzazione di dati.

E poi l’impiego del GPS in ambito civile, fino alla ricerca di ultima generazione sull’utilizzo di pile a carburante per il trasporto, una plastica “verde” e l’accesso a Internet direttamente dalla presa elettrica.

Il premio, avente un valore puramente simbolico, non prevede alcun compenso economico e viene assegnato in quattro categorie: risultati conseguiti nel corso della vita, Industria, PMI/ricerca e paesi non europei. I vincitori dei premi sono singoli inventori, team di investitori, i quali attraverso il loro lavoro pionieristico, rispondono alle sfide del nostro tempo, contribuendo al progresso e alla prosperità. I quattro vincitori saranno selezionati da una giuria internazionale prestigiosa I premi saranno consegnati dal Presidente dell’UEB Alison Brimelow a Madrid il 28 aprile 2010.

La lista dei candidati allo European Inventor Award 2010 http://www.epo.org

Copyright © - Riproduzione riservata
A chi andrà il Premio Inventore Europeo 2010? Chimici.info